20 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

AVANTI E PEDALARE

26-09-2011 07:29 - News Generiche
Campionato nuovo problemi vecchi. Inutile negarlo: siamo sempre alle solite e non è cambiato nulla.
Non se la prendano i ragazzi che hanno preparato la Curva e quelli che hanno dato una mano al banchino: loro meritano solo elogi per l´impegno che ci hanno messo e per quello che hanno fatto in Curva dove l´assenza di Fajo (che promette e non mantiene), purtroppo si è fatta sentire.
Chi ha fatto il proprio dovere ha la coscienza a posto e deve insistere per cercare di migliorare le cose.
E da migliorare c´è tanto perché è inutile fare delle raccomandazioni i vecchi vizi restano.
Tanta ma tante gente viene al palasport senza mettersi una delle tante magliette della tifoseria organizzata o, peggio ancora, una sciarpa di raso dei "Lupi" al collo. Ne sono state vendute a decine negli ultimi anni: manca la mentalità, la volontà di presentarsi con un simbolo determinante, dando la colpa...al caldo.
La mentalità? Questa ce l´hanno in pochi, purtroppo.
Il "gregge", come al solito, parte alla fine di ogni set e se ne va.
Dove? Al bar, a fumare o dove meglio crede e lo spettacolo, quando si riparte a giocare è desolante in Curva.
Poi tutto si riassesta e si procede.
La Curva ad un certo punto della partita si è fermata, smettendo di tifare, arrendendosi. Tutti seduti e zitti, prostrati e già predisposti alla resa incondizionata.
Delusione e un po´ di sconforto quasi in tutti: è finita, Genova ha vinto. Invece no.
I Magici hanno riaperto tutto e la Curva ha raggruppato parte degli effettivi, ha riacceso il motore ed ha concluso la serata in gloria.
Tutto è bene quel che finisce bene ma la spugna, idealmente, era stata già gettata!
Inutile cercare di "chiudere" ai lati con le bandiere per convogliare tutti al centro: il "gregge" va qua e là, a gruppetti si piazzano a seconda delle varie compagnie e dell´età e c´è un buco in mezzo, fra chi occupa i primi scaloni e chi si mette ai lati o nella parte alta, tifando poco e scazzando tanto.
Chi leggerà questo pezzo penserà: ma che Curva è?
Volenti o nolenti la Curva è questa con tanti problemi da risolvere e tante cose da migliorare.
Alcune di queste resteranno tali, perché trattasi di difetti cronici ma, per il resto si può aggiustare il possibile.
Basta che quei ragazzi che ci mettano l´impegno e la faccia, continuino a farlo, con responsabilità, senza demordere.
La caparbietà della squadra sotto per 0-2, poi per 1-2 e per 5-9 nel quarto, deve essere presa ad esempio da costoro.
I tre striscioni a scalare, proposti dalla Curva (nella foto di Marco Bonucci) all´ingresso delle squadre in campo (30 battaglie un solo obbiettivo: vincere!) dicono le cose come stanno: ci sarà da battagliare.
Buona la prima per la squadra di Cannestracci per la soddisfazione generale, in particolare di quei ragazzi che hanno fatto il possibile per non far mancare niente ai biancorossi in campo.
Per il resto, solo una cosa: avanti e pedalare.
(Info-Curva PalaParenti)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account