23 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

BOCCONE AMARO PER I "LUPI": MANCANO I SOLDI, FUORI DALLA A2

09-06-2013 09:10 - News Generiche
Il Cda rinuncia al campionato cadetto e anniuncia la ristrutturazione. Malumori nella tifoseria.
I "Lupi" hanno toccato nella giornata di ieri una della pagine più grigie della propria storia. La società ha infatti annunciato, tramite un comunicato pubblicato sul sito ufficiale già nella serata di venerdì 7 giugno (alle 20, 23 per la precisione), la decisione di rinunciare al campionato di A2, conquistato sul campo stravincendo il torneo di B1. Si tratta della seconda rinuncia consecutiva alla categoria cadetta dopo quella dell´estate scorsa, anche se all´epoca tecnicamente si trattò di una autoretrocessione. Il prossimo anno i biancorossi parteciperanno nuovamente alla B1 grazie ad uno "scambio" di titoli sportivi con la Power Volley di Milano. Si tratta di uno dei pochi fatti relativamente positivi di questa vicenda, visto che solo poche settimane fa, all´indomani dell´assemblea pubblica svoltasi al Pala Parenti, sembrava addirittura che i Lupi dovessero ripartire dalla B2, perché il regolamento non permette ad una società di rinunciare per due volte allo stesso titolo sportivo. I motivi della decisione di rinunciare alla A2 da parte del Cda sono spiegati in maniera inequivocabile nel comunicato di cui parlavamo in apertura. "Constatato che, nonostante una stagione disputata sempre al vertice delle classifiche di B1 - si legge nel comunicato - che ha portato alla conquista della Coppa Italia e della promozione in serie A2, non si è riusciti ad attrarre nuove forze che potessero, in vario modo, contribuire a sostenere un progetto di rilancio della Società, stante la situazione economica contingente che non consente al momento di garantire la copertura di un budget minimo necessario ad affrontare il campionato cadetto, il CdA della "Lupi" Pallavolo ha deciso di rinunciare a quel campionato che, per meriti sportivi, aveva ampiamente dimostrato di meritare". "Questa scelta sarà accompagnata da una generale ristrutturazione dell´assetto societario - si legge ancora - in modo da favorire l´ingresso di forze nuove che possano dare un impulso all´attività del sodalizio biancorosso e per migliorare, sostenere e dare continuità alla gran mole di lavoro svolta nell´ambito del settore giovanile, cosa che ha portato ad ottenere negli ultimi anni, ottimi risultati". La piazza naturalmente non la presa benissimo, tanto che i tifosi, sul forum della Fossa dei Lupi, hanno usato non certo parole di apprezzamento nei confronti del consiglio d´amministrazione. Il malcontento della tifoseria sarà sicuramente uno degli aspetti di cui la "nuova" società dovrà tenere di conto, unitamente alla salvaguardia di un settore giovanile che giustamente il Cda uscente ha cercato in tutte le maniere di tutelare assicurandogli una categoria, per la prima squadra, come la B1 che permette ai tanti giovani talenti biancorossi, eventualmente, di disputare un campionato di livello tecnico decente. Il prossimo anno, quindi, rivedremo i Lupi in B1 e l´unica magra consolazione è che rivedremo anche il derby con l´Arno Castelfranco, di cui ormai si era persa memoria.

Fonte: Luca Calò - La Nazione

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account