25 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

PREOCCUPATI? PURTROPPO SI

26-10-2009 - News Generiche
C´era Busso (nella foto di Marco Bonucci, qui con l´aria piuttosto preoccupata), prima di cena, stasera lunedì, al palasport.
Anzi, davanti al palasport, perché non faceva freddo dopo una bella e calda giornata autunnale di sole pieno.
Insieme a Busso c´erano altri ragazzi della Curva: il Lapino, Tommy, Tocco, Fajo, i soliti immarcescibili di tutti i lunedì sera. Poi ne sono arrivati un altro paio più in sù con l´età, sempre gente della tifoseria organizzata.
Che si vinca (una volta sola per ora) o che si perda (in quattro occasioni finora) loro ci sono sempre. Onnipresenti.
C´era anche Luca Berti "uno di noi", a prescindere, perché anche se è alle donne del Biancoforno, è più "lupo" lui di chissà quant´altra gente, senza allusione a nessuno, ma detto così, in generale.
Si parla, fra tutti di "Lupi", della squalliduccia - definiamola così - partita di Crema, ma si parla anche di calcio facendo analogie e poi si ritorna ai "Lupi" ed a Mattioli, assente coi lombardi per la nascita di Rocco (auguroni e complimenti), il suo primogenito, venuto alla luce poche ore prima del match coi "Blues" di Luca Monti che, anche per l´assenza dello schiacciatore fiorentino, hanno avuto vita più facile del previsto, rifilandoci un secco 3-0.
Mattioli avrebbe fatto comodo specialmente in ricezione, dove i cremaschi ci hanno massacrato, mandando in tilt prima di tutti Prenen, poi il Tosino con "Virus" Cazzaniga che ci ha mortificati in questo fondamentale da riassestare in fretta, in vista delle prossime tre gare interne.
Brutti e incompleti (per l´assenza di Mattioli) i "Lupi" di Crema, nonostante la verve di De Paula e la grinta di Falaschi, lasciati soli - per la diretta su Snai Sat - dai loro tifosi e dalla dirigenza, presi d´infilata dal servizio del "Cazza", come l´ha definito Stefano Locatelli, che ha più volte scambiato il PalaBertoni col PalaParenti, rimediando in extremis, quando ha parlato del gemellaggio esistente fra le due tifoserie, legate da un bel legame.
Gregorio e i "Wild Kaos" hanno fatto il loro tifo, hanno cantato contro Gioia del Colle, hanno vinto ed hanno giustamente esultato.
Ce li aspettavamo, però, più numerosi e questo, l´hanno detto soprattutto i nostri ragazzi della Curva, un po´ egoisticamente, ma con franchezza: noi siamo di più e, almeno questo, ha mitigato l´amarezza per una pesante sconfitta e lenito in parte le preoccupazioni per il prosieguo del campionato.
Ora, di novembre, ci saranno tre partite in casa di fila, inframezzate da una sosta, prima di andare a Gioia del Colle.
Tre gare da affrontare da "Lupi" per far punti, per rimediare, con la speranza di essere al completo, per giocare con la rabbia dei primi due sets e del finale col Padova, per rimettere in piedi una classifica modesta, per reagire, per lottare e combattere coi mezzi che abbiamo e soprattutto con l´aiuto dei tifosi.
Prima di cena, in un lunedì come tanti altri, i ragazzi erano lì fuori, come sempre.
Non s´è visto nessun altro, ma questo non conta.
Conterà far punti fin da domenica con l´Isernia, perciò AVANTI LUPI, come c´è scritto sulle maglie, blu scuro, degli Ultras biancorossi e che tutti facciano in pieno la loro parte!
(Info-Curva PalaParenti)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account