01 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

RINFORZI PER TUTTI (TRANNE CHE UNA)

28-08-2010 - News Generiche
Una decina di atleti in prestito qua e là per la Toscana a rafforzare società vecchie e nuove, realtà consolidate ed altre che provano ad emergere.
I "Lupi", forti del loro "giro" di atleti aiutano e fanno muovere ragazzi sia per fare esperienza sia per collocarli - in attesa che maturino - in campionati minori.
E così, come detto, una decina di pallavolisti sono stati affidati alle cure di tecnici ben conosciuti come il castelfranchese Cristano Volterrani od al pisano Fabrizio Ricoveri oppure ad altri.
Le destinazioni: Cascina e Massa in B1 e Castelfranco e Fucecchio in B2.
A San Miniato Basso? Nessuno.
Già, ma in quale serie milita la Folgore?
La risposta è presto detta: in C, si in quella serie C che l´anno scorso l´ha vista piazzarsi dietro agli stessi "lupacchiotti" sponsorizzati dalla Kemas che l´hanno superata nei due i derby oltre ad averla strapazzata anche negli altri campionati minori.
Va fatto presente una cosa: i "Lupi" hanno la loro seconda squadra in C, composta da ragazzi di prospettiva, cioè destinati a salire, anche nella grande realtà della A2.
La Folgore nata poco dopo i "Lupi", nella prima metà degli anni Sessanta, la Folgore che un tempo fu la rivale storica e orgogliosa della Santa Croce maschile, una Folgore che allora valeva.
Una Folgore che tenne il passo fino alla fine degli anni Settanta e che poi se ne andò in un amen, allargando la "fascia opertiva" al settore femminile perchè - e questo non ce lo toglie dalla testa nessuno - coi maschi non era più competitiva e perciò... doveva allargare "politicamente" e sportivamente il proprio raggio d´azione.
Sicuramente loro, i "cugini", diranno di no, che non è vero, che non diciamo la verità; ma allora perché a San Miniato Basso pensarono solo successivamente al settore femminile, facendolo partire a scoppio ritardato, dopo i maschi?
Passano gli anni, si accavallano i lustri: la pallavolo maschile a San Miniato Basso è in un buio retrobottega, frutto di una politica miope e mai (o quasi mai) rivolta ad aprire al dialogo coi quotati "Lupi".
Pur di non dare una ragazzo al club santacrocese (Simone Buti per esempio) si preferì, allora, cederlo a Livorno in C che alla Codyeco Lupi in A2 nascondendosi dietro ad una banale scusa di 500 euro, o giù di lì di differenza, come se ai "Lupi" fosse mancata quella cifra per chiudere l´affare.
Negli anni Ottanta un dirigente di primo piano giallorosso segnalò con grande insistenza Marco Bracci a Parma proprio quando stava per diventare biancorosso.
In seguito seguirono altri dispetti e dispettucci.
Gli affari fatti? Scarsissimi e conclusi molto malvolentieri.
Oggi San Miniato Basso è stata scavalcata incredibilmente da Fucecchio una cittadina dove la pallavolo non ha mai avuto una seria parvenza di tradizione e dove si è affacciata solo negli ultimi anni.
Fucecchio in B2 grazie ad una dirigenza filo-santacrocese e ad un buon numero, in campo, di ex ragazzi cresciuti nei "Lupi".
Fucecchio che in B2 avrà per la stagione 2010-11: Montagnani, Rocchini e Garino via Santa Croce, cioè rinforzi di valore.
A Castelfranco, sempre in B2, sono arrivati Nicola Falaschi ed un altro ragazzo dal cognome complicato (Koschedzyski), mentre a Cascina in B1 si è piazzato nientemeno che Ciappi insieme ad una altro giovane: Ridolfi.
Infine a Massa è stato parcheggiato in prestito Taliani al quale ha fatto compagnia nientemeno che "Danimura".
E a San Miniato Basso? Nulla!
E allora tiratele voi, assidui frequentatori del sito della "Fossa", le vostre conclusioni e meditate sulla "bravura" di certi dirigenti del nostro circondario.
(Cronache Biancorosse)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account