31 Gennaio 2023
news
percorso: Home > news > News Generiche

ETERNAMENTE LAURA

08-07-2015 07:12 - News Generiche
Questa volta la foto della settimana, sul sito libero e indipendente della Fossa dei Lupi, è dedicata all´indimenticabile attrice Laura Antonelli.
« Forse non ero tagliata per fare l´attrice. Non ero preparata ad affrontare quella carriera, il successo, la popolarità, quell´ambiente, con le illusioni e le delusioni. Sono sempre stata una persona semplice, timida». (Laura Antonelli)
Laura Antonelli (nella foto), nome d´arte di Laura Antonaz (Pola, 28 novembre 1941 - Ladispoli, 22 giugno 2015), è stata un´attrice italiana. Raggiunse l´apice del successo negli anni Settanta e Ottanta percorrendo diversi generi cinematografici, dalla commedia leggera erotica al dramma, al cinema d´evasione e al film d´autore.
Ottenne notorietà e successo come protagonista sensuale nel film cult Malizia di Salvatore Samperi.
Laura Antonelli nacque, come detto a Pola, città istriana all´epoca italiana.
Profuga durante l´esodo istriano in seguito alla sconfitta italiana nella seconda guerra mondiale e alla conseguente perdita dell´Istria, la Antonelli si trasferì con la famiglia a Napoli dove, dopo aver frequentato le scuole superiori, si diplomò presso l´Istituto Superiore Pareggiato di Educazione Fisica.
Trasferitasi a Roma, fu insegnante di Educazione fisica al liceo artistico di via Ripetta prima di approdare all´attività di attrice.
A 24 anni si sposò con l´antiquario Enrico Piacentini, ma il matrimonio ebbe breve durata e fu senza figli.
Dopo una relazione con l´umorista Mario Marenco, collega di Renzo Arbore, Gianni Boncompagni e Giorgio Bracardi nella trasmissione radiofonica Alto Gradimento, visse un´intensa storia d´amore, durata otto anni (dal 1972 al 1980), con il divo francese Jean Paul Belmondo.
La vera notorietà e il successo vennero nel 1971 quando la Antonelli recitò la parte della moglie del violoncellista ne "Il merlo maschio", il primo di molti film erotici in cui l´attrice lavorò, interpretato al fianco di Lando Buzzanca e diretto da Pasquale Festa Campanile.
Nel 1973 interpretò il ruolo di una sensuale cameriera in Malizia di Salvatore Samperi, accanto a Turi Ferro ed al giovane Alessandro Momo.
Il film, che incassò la cifra di 6 miliardi di lire, divenne un vero cult movie, entrando nell´immaginario erotico degli spettatori e innalzando l´attrice a "icona sexy" italiana.
« Sono bassina, un po´ tondetta e ho le gambe piuttosto corte: chissà perché piaccio?». (Laura Antonelli)
Per Laura Antonelli si spalancarono quindi le porte della notorietà e della ricchezza con un cachet che passò da 4 a 100 milioni di lire per film.
La parabola ascendente di Laura Antonelli si interrompe a causa dell´uso di droghe e ad un´operazione chirurgica non riuscita che le deteriora i lineamenti.
A partire dagli anni 2000 l´attrice attraversò una profonda crisi sia economica che psicologica.
Laura Antonelli è morta nella sua abitazione di Ladispoli la mattina del 22 giugno 2015 all´età di 73 anni, vittima di un infarto.
I funerali si sono celebrati il 26 giugno nella chiesa di Santa Maria del Rosario, che la Antonelli, che da tempo aveva riscoperto la fede e la pratica religiosa, frequentava assiduamente da parrocchiana, e hanno visto la partecipazione di centinaia di persone tra cui gli amici Lino Banfi, Claudia Koll, Simone Cristicchi e Tony Scarf. È sepolta nel cimitero cittadino.

F.d.L. 1977 - (Laura - Simone Cristicchi)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo E-mail per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account