25 Giugno 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

I "LUPI" FANNO FESTA, CANTU' VA K.O.

16-02-2020 00:11 - News Generiche
CANTU': Reggio 1, Motzo 18, Mazza 9, Frattini 6, Cominetti 15, Maiocchi 6, Butti (libero), Pellegrinelli, Poey 2, Gasparini, Rudi (libero), Regattieri, Monguzzi n.e, Suraci n.e. All: Cominetti.
KEMAS LAMIPEL: Acquarone 1, Padura Diaz 19, Bargi 11, Larizza 11, Colli 18, Mazzon 8, Catania (libero), Prosperi, Di Marco n.e, Marra n.e, Andreini (libero) n.e, Mannucci n.e. All: Douglas-Pagliai.
Arbitri: Carcione e Rossi.
Successione set: 25-19; 23-25; 20-25; 19-25.
Spettatori: 200.
Battute sbagliate Cantù: 16, Aces: 3, Muri: 7.
Battute sbagliate “Lupi”: 13, Aces: 3, Muri: 16.

Quarta vittoria consecutiva dei “Lupi” col sesto posto blindato in attesa del risultato del Brescia, impegnato quest'oggi a Santa Croce contro la Peimar.
La Kemas Lamipel vince in rimonta per 3-1 al Parini, porta a casa tre punti importanti per il morale e la classifica, facendo un pieno di autostima in vista del finale di campionato, con quattro gare molto difficoltose con: Bergamo, Ortona, New Mater e Calci. Si inizierà a giocare a marzo, dopo il turno di sosta di domenica prossima, per la disputa delle due finali di Coppa Italia.
Ancora una volta sono stati Padura Diaz (19) e Colli (18) i trascinatori dei biancorossi, anche se i centrali Larizza e Bargi hanno fatto la loro parte, chiudendo in doppia cifra (11 a testa), emulati da Catania nel ruolo di libero, da Acquarone in regìa e da Mazzon di banda.
Per i brianzoli di coach Luciano Cominetti la sconfitta significa retrocessione quasi certa in A3 col definitivo addio alle residue speranze di salvezza.
Insieme a Reggio Emilia le due squadre scivolano nella serie inferiore, dimostrando limiti tecnici piuttosto vistosi.
Anche ieri sera i canturini hanno fatto cose egregie, specialmente nella prima parte di gara, smarrendosi poi negli altri parziali, commettendo svariati errori al servizio e non solo, oltre a rivelarsi deboli a muro.
La Kemas Lamipel, dopo un inizio stentato (25-19 per i padroni di casa), si è gradualmente assestata dopo aver fatto suo il secondo parziale (23-25), tranquillizzandosi nel terzo ((20-25), facendo poi il proprio comodo nel quarto 19-25.
Un muro talora granitico, ha dato una mano nella parte iniziale della terza frazione ed in altri momenti, permettendo ai biancorossi di tenere a bada l'effervescente Motzo ed i suoi compagni di squadra, da Cominetti a Frattini, da Mazza a Maiocchi.
A loro volta Padura Diaz e Colli, hanno scavato il solco, dando capacità di risposta alle pressioni, in una trasferta delicata e, perché no, anche complicata, segnatamente al primo set ed a quasi tutto il secondo.
In quel momento i conciari erano sotto per 21-19. Nella parte finale del secondo parziale, bene Larizza con tre punti decisivi ed il sempre tosto Padura Diaz.
Qui è girata la gara, con la squadra di Douglas e Pagliai che si è rasserenata, mentre Cantù ha perso entusiasmo e speranze di successo.
Al termine sono stati i più completi “Lupi” a far festa, conquistando una nuova affermazione, con spirito di sacrificio e volontà di vittoria.

Marco Lepri


Nella foto: un attacco dalla seconda linea di capitan Colli.

Realizzazione siti web www.sitoper.it