02 Dicembre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

KEMAS LAMIPEL, STOP ALLA STRISCIA POSITIVA

30-11-2020 00:05 - News Generiche
CUNEO: Pistolesi 6, Wagner 18, Codarin 8, Sighinolfi 5, Preti 24, Tiozzo 10, Catania (libero), Bonola, Galaverna, Gonzi n.e, Chiapello n.e, D'Amato n.e, Bisotto n.e. All: Serniotti.
KEMAS LAMIPEL: Acquarone 3, Walla 21, Copelli 8, Robbiati 9, Colli 14, Di Silvestre 11, Sorgente (libero), Prosperi, Cappelletti n.e, Di Marco n.e, Andreini n.e, Mannucci n.e, Caproni n.e, Sposato(libero) n.e. All: Montagnani.
Arbitri: Cavicchi e Sobrero. Note: gara a porte chiuse.
Successione set: 18-25; 26-24; 25-20; 25-23.
Battute sbagliate Cuneo: 15; Aces: 8; Muri: 14.
Battute sbagliate Lupi: 12; Aces: 3; Muri: 11.
Si ferma in Piemonte la striscia positiva dei “Lupi”. Dopo quattro vittorie consecutive la Kemas Lamipel viene sconfitta per 3-1 dal Cuneo e cade per la prima volta.
La formazione di Serniotti, supera quella di Montagnani in classifica, piazzandosi al secondo posto dietro la capolista Ortona.
La graduatoria, tuttavia è parziale. Tante le partite da recuperare.
Ieri sono saltate due gare, quelle in programma a Siena e Castellana Grotte, per il Covid.
Al PalaUbibanca di Cuneo è andato in scena uno dei match più attesi della settima giornata.
Un'ora prima dell'inizio della gara, i due capitani Pistolesi e Colli (nella foto), hanno posato con la sciarpa della storica Fossa dei Lupi, rinsaldando il gemellaggio tra le rispettive tifoserie.
In uno striscione a firma Blu Brothers si leggeva: “15 anni di amicizia, fino alla fine Lupi e Cuneo”.
E, anche se la gara si è svolta a porte chiuse ed è mancato l'apporto dei sostenitori, le due formazioni hanno dato vita ad un incontro combattuto e senza esclusione di colpi.
I biancorossi hanno piazzato il primo colpo con tecnica, per poi cedere alla fisicità dei biancoblù padroni di casa.
Nelle file piemontesi i due ex Lupi, Wagner e Catania, hanno recitato un ruolo importante.
Catania in difesa è stato spesso il baluardo apprezzato al PalaParenti, mentre Wagner ha dato vita ad un incontro nell'incontro col connazionale Walla.
Quest'ultimo, nel computo dei punti messi a segno, si è imposto per 21-18.
Tuttavia è stato il lungo Preti il miglior marcatore, con 24 punti messi a segno.
Preti, alla lunga, ha retto la pressione in ricezione, dando una grossa mano allo stesso Wagner, mentre è andato a corrente alterna Tiozzo.
Dalla parte opposta Walla ha tenuto in piedi fino all'ultimo i conciari ma, nei frangenti in cui ha rallentato, la Kemas Lamipel ne ha risentito.
Il muro di casa ha fatto un lavoro sporco ma redditizio, poggiando sulla maggiore prestanza fisica di Sighinolfi e compagni.
Nella prima frazione i Lupi sono stati perfetti, imprimendo velocità al loro gioco: 18-25. Acquarone ha scatenato i suoi, mettendo paura a Cuneo.
I locali, pazientemente, hanno gradualmente migliorato la ricezione e Pistolesi ha rimesso in gara i centrali e gli esterni.
Nelle restanti frazioni i locali hanno sempre prevalso nel finale, dimostrandosi coriacei nei confronti di un'ammirevole Kemas Lamipel.
Questa ha ceduto nel secondo set per 26-24 e nel quarto per 25-23, dopo aver sempre tenuto sul chi vive Wagner e soci.
Piemontesi più brillanti solo nel finale del terzo gioco, quando uno stanco ma generosissimo Walla ha sbagliato per tre volte di fila in attacco.

Marco Lepri - La Nazione


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account