23 Maggio 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

LA KEMAS METTE IL TURBO AL TIE-BREAK COL MINACCIOSO MASSA

01-05-2016 08:31 - News Generiche
KEMAS LUPI: Ciulli 6, Carminati 15, Di Benedetto 12, Testagrossa 7, Del Campo 17, Colli 8, Pochini (libero), Da Prato 11, Lumini 4, Acquarone, Montini n.e, Pasquetti (libero) n.e. Allenatore: Bracci.
MASSA: Ragosa 4, Cannistrà 22, Nannini 9, Riviera 8, Colombini 11, Sarpong 22, Grassini (libero), Agostini, Masini n.e, Bernieri n.e, Briglia n.e. Allenatore: Masini.
Arbitri: Nampli e Cruccolini.
Parziali: 25-23; 23-25; 22-25; 25-19; 15-10.
Spettatori: 130.

La Kemas dona un´ultima soddisfazione interna alla propria gente, superando il Massa in occasione dell´ultima gara interna al PalaParenti di questo campionato di B1.
Sabato prossimo chiusura in Sardegna a Sant´Antioco da dove i conciari non si staccheranno dal settimo posto in graduatoria, già puntellato ieri pomeriggio.
La gara con gli apuani si è protratta per oltre due ore di gioco, con parziali alti e spesso equilibrati.
Prova di forza e di carattere per i ragazzi di Bracci, opposti ad una squadra, ancora in corsa per i play-off, persi tuttavia nell´impianto di piazza Nenni, nonostante i 22 punti a testa messi a segno dallo scatenato Sarpong e dal sempre martellante Cannistrà.
Nel primo set la Kemas parte bene (17-10) e gli ospiti - nonostante un buon recupero (18-17 e 23-22) - cedono per 25-23.
Massa si rialza nel secondo set riuscendo a pareggiare i conti: 23-25.
Nel terzo gioco, si torna a duellare punto su punto, fino all´allungo deciso degli apuani, che chiudono in loro favore 22-25.
Dominio ospite anche nella quarta frazione ma, sul 16-18, Bracci scuote perentoriamente i conciari, con parole di fuoco ed il quadro cambia.
La Kemas sbaglia soltanto un servizio, mette a segno un break disarmante di 9-1, colpisce duramente ai fianchi i massesi e si porta sul 2-2 imponendosi per 25-19.
Il tie-break vede le squadre in parità solo all´inizio (5-5), poi i "Lupi" cambiano il campo sull´8-6 e, con grinta e voglia di vincere, si aggiudicano la contesa con un convincente 15-10.

Sito F.d.L. 1977


Nella foto di Angelo Cavallini: il muro conciario di Testagrossa e Del Campo si oppone al bomber massese Cannistrà.

Realizzazione siti web www.sitoper.it