29 Maggio 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

LA "MACCHINA-LUPI" SI E´ INDEBOLITA di Sostenitore Realista

17-04-2012 07:09 - News Generiche
E´ da poco finita l´ennesima insipida gara dei "Lupi".
La sconfitta ha portato con se i soliti interrogativi sulla bontà di questa squadra che sembra veramente essere senza un´anima, un insieme di singoli che non riesce a formare un gruppo, un collettivo a cui manca totalmente la personalità e la capacità di imporsi.
Tanti discorsi ormai sentiti e risentiti, ma forse il vero problema sta altrove.
Nella stagione in cui tutte le componenti per un verso o per l´altro hanno fatto meno di quello che era nel loro potenziale (e ci infilo tutti, dalla squadra ai tifosi) comincio seriamente a pensare che una grossa fetta della responsabilità sia da ricercare anche tra chi dirige questa società.
Non è giusto fare nomi o dare colpe a qualcuno: forse siamo anche decisamente abituati male, gli ultimi 10 anni saranno ricordati come quelli delle "vacche grasse" e le soddisfazioni che i "Lupi" ci hanno dato sono molteplici.
Guai a lamentarci troppo, ma è anche doveroso sottolineare come, specialmente negli ultimi anni, sia stato seminato poco, anzi pochissimo. E non parlo a livello di marketing o di gestione dei media o quant´altro, cose decisamente importanti ma a mio modo di vedere secondarie. Parlo a livello di entusiasmo.
Dov´è finito tutto quell´entusiasmo che muoveva i dirigenti all´inizio di questo ciclo apertosi con l´inaugurazione del PalaParenti? Dov´è finita quella passione che faceva si che al seguito della squadra in ogni trasferta, dalla più vicina a quella più lontana ci fossero sempre dirigenti e tifosi?
Quella stessa forza che permetteva anche all´organizzato dilettantismo dei "Lupi" di diventare una macchina perfetta, un insieme di componenti (squadra, staff tecnico, dirigenti e tifosi) che portava una piccola cittadina di provincia a competere alla pari con metropoli dai grandi numeri e dai grandi budget.
Ecco, quell´entusiasmo non c´è più.
E´ stato sostituito dall´abitudine che ha fatalmente indebolito la "macchina-Lupi".
Il colpo di grazia lo stanno dando la crisi economica e i tanti problemi che ne derivano, ma la vera origine di ogni male è da ricercarsi nella mancata voglia di migliorarsi, di crescere, di stare al passo con i tempi.
La fortuna dei "Lupi" è stata quella di avere, da sempre una dirigenza competente e cresciuta a pane e pallavolo.
La sfortuna dei "Lupi" è stata invece quella di avere una dirigenza generalmente poco dinamica e troppo radicata nel territorio santacrocese, legata ad una logica di vivere alla giornata che assolutamente non si confà con la pallavolo e lo sport moderno.
E´ questo il vero limite dei "Lupi": sono la squadra di tutto un piccolo paese, ma non sono realmente la squadra di nessuno.
E quindi prendiamocela pure con una squadra che gioca senza attributi, ma in fondo stagioni storte possono capitare: di certo anche nelle stagioni più storte mai una squadra è stata così sola.
Credo che dopo il tempo delle "vacche grasse" arriverà quello delle "vacche magre". Non è un problema, ai "Lupi" ci siamo abituati, la nostra stessa gloriosa storia ce lo ha più volte insegnato. Fondamentale però è ritrovare l´entusiasmo di essere al timone di una società storica: proprio per questo forse un bel po´ di rinnovamento non potrà che fare bene.

La triste espressione del pur combattivo Hrazdira riflette il momento dei "Lupi". (Foto Marco Bonucci)

Realizzazione siti web www.sitoper.it