02 Luglio 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

"LUPI", UNA SERATA DA DIMENTICARE. TARANTO PASSA CON FACILITA'

07-12-2020 00:05 - News Generiche
PRISMA TARANTO: Coscione 3, Padura Diaz 18, Alletti 8, Di Martino 8, Fiore 9, Gironi 9, Goi (libero), Presta, Hoffer, Cascio, Cottarelli n.e, Persoglia n.e. All: Di Pinto.
KEMAS LAMIPEL: Acquarone, Walla 15, Copelli 2, Robbiati 2, Colli 8, Di Silvestre 4, Sorgente (libero), Cappelletti 1, Di Marco, Prosperi n.e, Andreini n.e, Caproni n.e, Mannucci n.e, Sposato (libero) n.e. All: Montagnani.
Arbitri: Cavalieri e Colucci. Note: gara a porte chiuse.
Successione set: 25-21; 25-16; 25-14.
Battute sbagliate Prisma: 13; Aces: 4; Muri: 8.
Battute sbagliate “Lupi”: 10; Aces: 1; Muri: 3.

Giornata no per la Kemas Lamipel, sconfitta a Taranto dalla Prisma per 3-0 al PalaMazzola.
I rossoblù giocano una gara quasi perfetta, dimostrandosi tuttavia molto fallosi al servizio.
E' questo l'unico fondamentale insufficiente per la compagine ionica che, per il resto, ha vita facile contro gli arrendevoli santacrocesi.
Nelle file pugliesi non c'è Parodi, il quale ha rescisso consensualmente, proprio alla vigilia della partita, il contratto con il sodalizio rossoblù.
Il giocatore torna in Polonia per mettersi a disposizione di Alberto Giuliani, tecnico del Resovia ed al suo posto gioca il giovane Gironi, atleta di prospettiva, autore di una gara incoraggiante.
L'ex biancorosso Padura Diaz lancia subito la sfida ai biancorossi andando a segno fin dalle prime battute di gioco con una buona continuità.
La Kemas Lamipel interpreta il confronto con poca “garra” e, la Prisma scappa: 16-8.
Quando i conciari provano a rientrare (20-15) è ormai troppo tardi. Il servizio di Copelli si spenge sul fondo: 25-21.
Nel secondo parziale i “Lupi” sono fragili a muro ed una difesa poco protetta non è in grado di tamponare le conclusioni dei padroni di casa.
Dal 14-13 in poi, gli ionici dilagano (20-13 e 22-15), raddoppiando grazie ad un muro vincente di Padura Diaz su Di Silvestre: 25-16.
Nella terza frazione, il team di Montagnani è arrendevole. La gara è scontata e procede a senso unico.
Entra Cappelletti per Di Silvestre e Di Marco fa rifiatare Acquarone, ma non cambia nulla: 14-7.
Comanda la Prisma (19-11) e Padura Diaz chiude con 18 punti il discorso finale: 25-14.
Nei "Lupi" si salva solo Walla ma i biancorossi sono la brutta copia della promettente e vivace squadra vista all'opera nelle prime quattro gare.
Domenica prossima al PalaParenti arriverà il Brescia.

Marco Lepri - La Nazione

Nella foto: un duello fra i centrali delle due squadre.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account