22 Maggio 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

MAURIZIO FRANCESCONI: L´ULTIMO DEI ROMANTICI

20-08-2017 08:30 - News Generiche
Ha 41 anni ed è nato il 15 marzo 1976.
Maurizio Francesconi, camaiorese, si definisce un nuotatore "indipendente" in acque libere ed il mar Tirreno è il suo habitat naturale.
Da lì non si è mai mosso e, per "acque libere" intende proprio quelle, laddove riesce a dare il meglio di sè.
Quello è il mare che gli appartiene, quale toscano puro; lui è un nuotatore di fondo.
Maurizio è il bagnino del 90° Minuto di Focette in Marina di Pietrasanta e, nel 2012, ha nuotato dal pontile di Lido di Camaiore fino a quello di Forte dei Marmi, passando sotto quello di Tonfano, per un viaggio di andata e ritorno, per la "Tre Pontili", lunga 18 chilometri, dando possenti bracciate all´altezza delle boe.
Poi, nel 2013, è partito da Viareggio alla volta del Forte, allungando il tiro: 23 chilometri.
Del 2015 è sua la traversata dall´isola della Palmaria a Viareggio, dopo un lungo periodo di allenamenti: mare e piscina, oltre a tanta palestra.
Stavolta Maurizio ha nuotato per 45 chilometri, col mare mosso, seguito come sempre, in canoa, dallo storico accompagnatore Riccardo Stagnari di Viareggio e da suo padre Mauro, suo grande sostenitore.
Di lui hanno scritto La Nazione e Il Tirreno e, due televisioni locali (Noi Tv di Lucca e Rete Versilia di Viareggio), gli hanno dedicato ampi servizi.
Il mare è sempre stata la grande passione di Maurizio.
Ed ora quale sarà la prossima impresa di questo "sognatore un pò visionario", come egli stesso si definisce?
L´obiettivo è compiere un´altra traversata: dall´Elba alla Capraia, nuotando per un 50ina di chilometri.
Il tutto, nelle nelle regole naturalmente, con barche d´appoggio e medico a bordo, come sempre.
"Sono in cerca di uno sponsor - dice Francesconi - che ritengo indispensabile per proseguire nell´attività, dando corpo a questa mia passione".
Il nostro, dall´ombrellone di "controllo" del Bagno 90° Minuto, guarda il mare e pensa. Col mare ha come un dialogo, nel massimo rispetto.
"Il mare mi comunica tutto - dice Maurizio - tranquillità, pace interiore e distensione; passo il tempo ad ascoltarlo".
Poi declama una sua poesia. Questa: "Come il surfista aspetta la mareggiata, così il nuotatore di fondo attende la bonaccia per liberare la tempesta che è dentro di sè".
In bocca al lupo Maurizio.

Sito F.d.L. 1977 - (Gente di mare -. Umberto Tozzi - 1988)

Realizzazione siti web www.sitoper.it