27 Settembre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

PISA PROMOSSO IN B: CITTA´ IN DELIRIO TRA LUNGARNI, AEROPORTO E STADIO

14-06-2016 07:12 - News Generiche
Al fischio finale di Foggia-Pisa 1-1 può cominciare la festa per i 1500 in Puglia e per un´intera città, che sfila sui lungarni e nel centro storico con bandiere e trombe da stadio. Un match di grande tensione: Gattuso colpito da una bottiglietta.
Il Pisa è promosso in serie B. Un tabù che finalmente è caduto, dopo tanti dispiaceri, dopo finali andate perse.
I nerazzurri pareggiano 1-1 contro il Foggia allo Zaccheria e, in virtù dell´andata, finita 4-2 per la squadra di Gattuso, entrano nella serie cadetta.
Ed è festa in tutta la città. Una festa che non finisce più e che si è snodata tra i lungarni, dove i tifosi si sono ritrovati dopo il fischio finale, l´aerorporto, dove è arrivata la squadra e lo stadio, dove il team riceve l´abbraccio di migliaia di persone. Un´Arena gremita per la passerella dei campioni.
E sono circa le tre quando la squadra con il tecnico Gattuso entra in campo. Scene incredibili, l´Arena ribolle come nelle grandi occasioni, i riflettori sono accesi come una partita notturna. Gattuso prende subito in mano il microfono e conduce un vero e proprio show.
"Non ho peli sulla lingua, non li ho mai avuti, io voglio rimanere qua", urla al microfono mentre la curva intera canta cori per il tecnico. Prima, appena la squadra ha fatto capolino sul prato verde, lo stadio ha intonato l´inno nerazzurro, mentre i giocatori correvano verso la curva nord.
Un vero e proprio sogno che si realizza, sei anni dopo l´ultima volta in serie B, nel 2008/09. Ed è festa sia allo stadio di Foggia, per i 1500 che sono arrivati con ogni tipo di mezzo, sia in città, sui lungarni e ovunque in città.
Un popolo intero che con bandiere e trombe da stadio sfila per le strade del centro. Un cammino esaltante quello del Pisa in un playoff di Legapro mai facile.
Ma con la grinta di Ringhio Gattuso, che mette a segno un importante successo professionale da tecnico, il popolo nerazzurro ha potuto finalmente festeggiare.
Una partita molto molto difficile anche e soprattutto a livello ambientale quella di Foggia.
I rossoneri di De Zerbi hanno provato fino all´ultimo ad attaccare. Sono riusciti nel finale a realizzare su rigore l´1-0, ma di gol per i supplementari ne servivano due.
Sono stati minuti di brividi per i tifosi del Pisa, con la loro squadra chiusa e il Foggia ad attaccare soprattutto con Iemmello, che ha avuto diverse occasioni.
Poi, nel minuto finale del recupero, quando il Foggia era sbilanciatissimo in avanti, la manovra del Pisa che esce dal guscio difensivo e in contropiede la mette dentro con Eusepi. Una partita difficile si diceva anche per le condizioni ambientali. Intorno al settantesimo Gattuso è stato colpito da una bottiglietta lanciata dall´alto.
Nel mentre alcuni tifosi sono entrati in campo attraverso una porta che dava sul prato. Solo la sicurezza e un reparto mobile della polizia è riuscita a riportare la calma. Intanto a Pisa si festeggia. E´ delirio ovunque, anche e soprattutto all´Arena Garibaldi, dove in migliaia erano davanti al maxischermo. Tutti poi si sono trasferiti in città, per una festa che continuerà per tutta la notte e per un´estate intera.
L´estate del ritorno in Serie B. Il Pisa può continuare a sognare.

Fonte: La Nazione-Pisa

Nella foto: l´allenatore Gattuso in trionfo sotto la curva nord.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account