13 Aprile 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

QUARANT'ANNI SUL FARO E NON SENTIRLI

08-08-2021 05:50 - News Generiche
E' una storia bella e al tempo stesso triste, quella di Giovanni Lupo, 67 anni, che per circa quarant'anni ha sorvegliato le acque di Portopalo di Capo Passero, punta più a sud della Sicilia e pure dell'Italia se si esclude Lampedusa.
E' bella perché il signor Giovanni ha realizzato quello che era il suo sogno e cioè vivere nel faro (foto) e farne, dunque, la sua casa, dove è nata sua figlia e dove c'è sua moglie. Un mondo tutto speciale, popolato di marinai, scogli e di gabbiani che gli hanno parlato del tempo.
Un porto sicuro per chi è in mare, che scruta, orienta e guida.
E' triste perché quel faro che tanto ha amato, ora lo deve lasciare, scatta la pensione e non sa se sarà sostituito.
E', come altri, un lavoro di altri tempi, il suo, soppiantato dall'automazione di un mondo che cambia.
Oggi i guardiani del faro saranno in tutta Italia forse una quarantina. Ormai si controlla tutto a distanza.
Scomparirà la professione ma di certo non scomparirà l'idea romantica del guardiano del faro.
Orizzonti, solitudini, venti, notti buie o stellate e nell'aria quell'eterno sapore amaro del sale che le acque del mare sprigionano.
Onde che si infrangono: pescherecci e barconi di immigranti che seguono speranzosi quei lampi di luce, come fosse una cometa.
Perché anche se da lassù, Giovanni non vede nessuno, loro lo vedono da molto lontano e seguono la sua luce.
E' bastato questo, nonostante, i sacrifici di qualunque genere, a farlo felice.


Patrizia Bianconi

Realizzazione siti web www.sitoper.it