27 Febbraio 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

UN GIOCATTOLO NELLE MANI DI POCHI

11-09-2016 07:29 - News Generiche
Finalmente abbiamo avuto la soddisfazione di rivedere il PalaParenti gremito all´inverosimile dopo anni difficili, in attesa dell´invocato rilancio.
L´amichevole con Perugia ha rivisto anche la Curva stipata come ai tempi della A1 2005-06 con un colpo d´occhio fantastico soprattutto per quelli che ci credono e che fanno dei "Lupi" e della Curva stessa, una mezza ragione di vita, se non di più.
Qui siamo di nuovo a parlare della Curva del PalaParenti e dei suoi irrisolti problemi, nonostante la giornata di festa, in un tripudio di presenze, di colore, di calore e di "bollore", in funzione della temperatura climatica.
Il calore è stato sprigionato, all´interno del palasport conciario, per la presenza in campo degli azzurri in forza al Perugia, reduci da Rio 2016 e dai biancorossi di Santa Croce, rilanciati da una società con la esse maiuscola che si è imposta tappe forzate, per riportare ai loro livelli i "Lupi", con un programma ambizioso ed all´insegna del costante lavoro.
E´ una società unita, che merita il meglio del meglio!
Invece in Curva le cose ancora non vanno e, chi ha le maggiori responsabilità all´interno della "Fossa", dovrà farsi un bell´esame di coscienza, chiarirsi le idee e prendere esempio dal club, unito come un blocco di granito nel suo progetto.
Un vecchio proverbio ricorda che "i panni sporchi si lavano in casa" e qui non siamo a divulgare le "problematiche" (chiamiamole così), che attanagliano in quest´estate, l´incedere dello storico gruppo del tifo santacrocese.
In settimana si è tenuta una riunione post-ferie e, venerdì scorso tre personaggi di spicco della Curva, hanno avuto un sincero colloquio con la società. Era filato tutto bene; poi al termine della straordinaria giornata di ieri, ecco le lamentele, le telefonate, gli sms ed i mugugni "perché in Curva le cose non vanno" e via dicendo.
Non c´è pace nemmeno nei giorni migliori; eppure ci vorrebbe poco per starsene tutti (considerato il numero esiguo), con l´animo sereno e respirare un pò di sano entusiasmo.
Ma qui ancora non ci siamo e si continua a non volerci essere.
Nei prossimi giorni ci saranno – fra gli esponenti - ancora colloqui, discorsi, propositi e via ancora, con tanta pazienza, anche se questa ha un limite. Stavolta perseverare a tirare la corda, potrebbe farla spezzare.
La squadra si aspetta tanto dalla Curva e questa, all´interno, non trova quel passo che dovrebbe essere la giusta prerogativa, per andare incontro ad un´importante stagione. Eppure basterebbe poco, davvero poco, per cambiare rotta o per rompere definitivamente questo bizzarro giocattolo, ancora fra le mani di pochi.

Sito F.d.L. 1977

Realizzazione siti web www.sitoper.it