27 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

GIOVEDI´ GRASSO: I COROLLI, SAPORI DI IERI

19-02-2009 - News Generiche
Una volta si facevano in casa, con parsimonia, unico dolce di carnevale.
Con farina, zucchero, uova, lievito, semini di anice e un bicchierino di "Strega".
Li chiamavano corolli (nella foto), perchè di forma circolare, come la corolla di un fiore.
Un fiore dolce, profumato, cotto nel forno a legna, dopo un impasto attento e preciso, fatto in silenzio, quasi religioso.
Nelle fredde serate di febbraio era una tradizione, davanti al camino acceso, seduti sul "canto" (una specie di panchina in mattoni che delimitava il camino), si viveva la festa.
I corolli: se ne mangiava un pezzetto per uno, senza spreco, neanche di briciole.
Fuori l´aria ghiacciata che sapeva di neve si addolciva con il profumo di cose buonne e dell´allegria di grandi e piccini. (P.B.)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account