02 Luglio 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

GREGGI ALLA RETE (dalla rivista Pieghe d'Arno)

22-08-2020 07:00 - News Generiche
Era il 2011 quando nei vari social nascevano i vari gruppi paesani che raccoglievano ricordi e impressioni sui nostri paesi!
Incontrando Dollaro gli abbiamo domandato come è nato il gruppo dei Greggi alla rete.
Dollaro ha risposto così: “Mi sono detto. Perché non fare un gruppo di amici che ha segnato un’epoca, un periodo bello e spensierato che ancora continua a scandire le nostre giornate?
Mi venne in mente un nome da dare al nostro gruppo, allora pensai a quello di “Greggi” (una tipica espressione santacrocese per affermare che una persona non ha un soldo in tasca o, anche se ce l'ha, non intende tirarlo fuori, per i più svariati motivi).
Piero Martini, santacrocese e “Greggio Doc”, racconta che in origine veniva usato come termine per definire le persone che, all’interno delle nostre concerie facevano “facchinaggio”, scaricando pelli in pelo, grezze (dagli addetti chiamate anche gregge), per cui vestivano ovviamente, abiti malconci e grembiuli sporchi.
Erano sinonimo di gente che lavorava sodo e, quindi, perché no, il “greggio” equivaleva al tipico “poveraccio”.
Nel tempo ci sono state varianti e aggiunte alla definizione di “greggio” ed oggi, nel 2020, noi del gruppo santacrocese, siamo i “Greggi alla rete”, compresa una buona componente femminile, le così dette “Greggi alla rete Girls”.
Alla rete perché? Anni orsono, durante le partite della nostra Cuoiopelli, noi Santacrocesi riempivamo le tribune, tutti insieme, sostenendo la nostra gloriosa squadra biancorossa.
Erano sempre presenti personaggi storici, cari alla nostra memoria, frequentatori del bar Greco e del bar Cuoiopelli, come i più giovani, che formavano il gruppo degli Ultras.
Negli anni Settanta, gli spettatori che prendevano posto sotto le tribune, pagavano il cosiddetto “prato”, appoggiandosi alla rete, gridando e incitando la nostra Cuoio a segnare.
Quelli in tribuna, che avevano pagato un biglietto più costoso, stavano seduti, e urlavano ai sottostanti: “O greggi... alla rete!”.
Infatti, oggi basta dire, “sono alla rete” e, chi ti sta davanti, capisce subito che sei greggio.
Oggi nel 2020 il nostro gruppo conta quasi 1500 greggi iscritti su Facebook, presenti anche su Instagram e, ad ogni evento che viene svolto a Santa Croce, che sia “Sù Fossi” o nelle nostre strade, cerchiamo sempre di essere presenti.
Essere “Greggio”, ormai è uno stile di vita, in cui ognuno di noi si configura, rivendicando le proprie origini.
Il gruppo dei “Greggi alla rete” ha un presidente ed un consiglio.
Per farci conoscere abbiamo anche creato un nostro logo e vari capi di abbigliamento.
La cosa più bella è che, appena possiamo ci ritroviamo tutti insieme, vecchi, meno vecchi, giovani, tutti uniti, per organizzare cene ed eventi.
La cosa più preziosa che puoi ricevere è quella di trascorrere il tempo con persone simili a te, con le quali puoi veramente essere te stesso.
Il tempo. Ecco, quello non torna indietro e, quello che ha dato a te, a noi, a tutti, è solo nostro; non importa se è stata un’ora o una vita…ma stare insieme è vita.
Ci potete trovare su Facebook su "Greggi alla rete!!Diperdavvero!!!” e su Instagram su " greggiallarete_e di morto".


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account