02 Luglio 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

IL MURO E´ PROPRIO UN OPTIONAL PER I "LUPI"

17-02-2017 07:29 - News Generiche
Il fondamentale del muro, nella storia dei "Lupi", non è mai stato alla base dei loro successi. Il club biancorosso ha tuttavia disposto, nel suo pluridecennale cammino, anche di squadre affidabili in questa "specialità".
Ieri sera a Bergamo la formazione conciaria è stata di un´inefficacia imbarazzante in questo fondamentale, mettendo a segno solo tre muri vincenti nel corso dell´incontro con i rossoblù della Caloni Agnelli.
Tre muri vincenti: una miseria; uno di media per ogni set, contro i nove degli orobici.
Per la cronaca, nella prima frazione, persa per 25-20, la Kemas Lamipel non ne ha messo a segno alcuno. Il primo muro-punto l´ha portato a casa il giocatore meno usufruito nell´arco dell´intera stagione: Da Prato.
Il giovanotto è entrato in campo, nel secondo set, col punteggio fissato sul 21-13 per la squadra di Graziosi, in totale controllo del match. Da Prato, a puro titolo d´informazione, ha preso il primo muro vincente del match, dopo 45 minuti di gioco e ben 79 palloni giocati dalle due contendenti.
Poco dopo il ragazzo è uscito per far rientrare Elia. Questi ha confezionato un muro vincente all´inizio della terza frazione (il secondo per i "Lupi"), mentre non ricordiamo chi sia stato l´autore del terzo ed ultimo "block" di marca biancorossa. Forse lo stesso Elia, forse qualcun altro, ma la sostanza non cambia: i biancorossi, dall´inizio della stagione, sono molto carenti in questo fondamentale e le statistiche parlano chiaro.
A Bergamo l´opposto olandese Hoogendoorn ha fatto sfracelli dall´inizio alla fine in attacco. Il tulipano sarà anche un bel giocatore, non abbiamo dubbi, ma contro un muro così modesto come quello conciario, qualsiasi attaccante finisce col gasarsi facendo quadrare i conti al meglio per la propria formazione.
La Kemas Lamipel, sia nel primo che nel terzo set, è anche stata a contatto con gli orobici, tenendo botta o per gli interventi – anche di una certa qualità in difesa – o per il servizio, oppure per qualche buon contrattacco. Sarebbe bastato che il muro avesse fatto, seppure in parte, il proprio compito e la gara avrebbe avuto probabilmente un andamento diverso.
Invece la totale fragilità della prima barriera difensiva, ha decretato la secca sconfitta dei "Lupi" e la relativa "esaltazione" dei padroni di casa. Ne è scaturita una dura sconfitta per 3-0 che ha fatto ancor più male ad una squadra già col morale basso, con qualche componente sotto tono e che fra poco più di quarantott´ore dovrà vedersela fra l´altro, in casa, con la capolista Spoleto.

Sito F.d.L. 1977

Nella foto: il bergamasco Erati frena a muro il biancorosso Elia.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account