19 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

IVAN IL VERBO TIFO E TATUAGGI

14-10-2010 - News Generiche
Ivan Bogdanov (nella foto) con i suoi tatuaggi, i suoi gesti, le cesoie, il passamontagna.
E´ lui l´uomo simbolo di questa disfatta, calcistica e politica, che è Italia-Serbia. Le forze dell´ordine lo hanno cercano tutta la notte e lo hanno catturato mercoledì mattina alle 2,40.
Si era nascosto nel vano bagagli in prossimità del motore.
Dall´istituto penitenziario di Marassi Ivan il serbo, esponente di una tifoseria ultranazionalista in cui dominante è la componente politica, è stato trasferito nel carcere feminile di Genova per evitare che fosse attaccato dai detenuti albanesi.
Ora trapelano alcune frasi, pronunciate ai secondini: "Non ho niente contro l´Italia, ce l´ho con la mia squadra. Amo la mia patria". Indiscrezioni confermate dal suo legale che a Sky Sport 24 ha affermato che Ivan, l´uomo nero era -"ubriaco ed è molto dispiaciuto molto per quanto accaduto. Ivan non fa parte di alcun movimento politico ma è nazionalista come tutti i serbi e che non pensava che la partita venisse sospesa, non era il suo obiettivo".
Ha la licenza media, è disoccupato.
Come una larga fetta dei giovani serbi.
"Primitivo e ritardato", secondo un sito web locale. Ma proprio tra le giovani generazioni, il rischio di un ritorno a un nazismo rivisto. In Serbia 19 persone di ritorno da Genova sono state arrestate, sfuggite forse alle maglie postpartita.


Fonte: Virgilio sport

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account