18 Maggio 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

LA LEGGENDA DER BAO (dalla Spiaggia dei Cavalli)

04-04-2019 06:52 - News Generiche
Un caro saluto al Cardinale ed al Devoto Sacrista come direbbero quelli della Corazzata Lastre e Forza Lupi. Sempre.
La storia ci narra e ci tramanda un monte di “bai”
Ir bao della tenia, che ti fa mangià a più non posso, ir bao della seta quello di Marco Polo, ir bao della mela che, quando l'hai sbucciata e lo trovi fai: bodde, perché ti tocca ripulilla e, alla fine, ne mangi un rimasuglio.
Ir bao da pesca che, per tutti, ma soprattutto per ir Nanino (ave a te Giuliano der Gozzini), è ir “baino”, ir bao nei denti, che le nostre nonne ci dicevano veniva perché si mangiava troppi gommoni e bomboloni della Nandina e, chi più bai ha, più ne metta.
Quest' anno però, la storia di questa stagione pallavolistica biancorossa, ci racconta purtroppo di un nuovo bao: “IR BAO DEI LUPI” .
Ir BAO, quando t'entra addosso, è un VIRUS micidiale e, a tale proposito, salutiamo Cazzaniga - per rendere onore ad un opposto - soprannominato appunto “Virus”, che abbiamo spesso incontrato in passato da avversario e che, diverse volte, ci ha fatto “morbidi”, ribodde!
Quest'anno pare che ir “bao dei Lupi” si sia impossessato di tanti, forse di troppi.
Ne abbiamo viste delle belle, tutti sanno quanto sia successo e quindi tralasciamo i discorsi per di più.
Certo però che all'ultima partita del Girone Bianco, con i play-off alle porte, fa dispiacere e sorprende vedere, anche il buon Wagner (che potrebbe essere definito il Gigante Buono) essere posseduto da tale BAO . . . ma, crediamo, sia una storia che parte da più lontano e non solo dall'ultima partita del girone di ritorno.
Meno male, ma sfortuna per lui, che il cazzotto l'ha dato nel muro, anche perché - se lo avesse dato ner muso a quarcheduno nei paraggi - (i campo, o in panchina o nelle varie tribune), sarebbero stati doppi dolori e che dolori!
E allora ir BAO indo è?
Di siuro “quarcosina” quest'anno un'ha funzionato ma, è inutile che noi facciamo i sapientoni e, come sempre detto, dobbiamo solo ringraziare chi fa restare in vita la pallavolo a Santa Croce e, questi ringraziamenti, vanno a tutti coloro che l'hanno fatto da più di cinquant'anni a questa parte.
Però, come tutti sanno, la pallavolo è stata inventata in America, alla fine de secolo XIX (1893) e non nella Via delle Cento Donne (come raccontavano quei “ciucchi” della Corazzata Lastre dopo l'ultimo esordio in A1, nel 2005-06, contro la Corazzata Sisley Treviso) e, per raccontarla, insegnarla e praticarla, bisogna conoscerla a fondo ed essere sempre disposti ad ascoltare chi può insegnarti qualcosa.
Una riflessione per tutti, noi in primis e, anche per chi “dirige il traffico” (e non parliamo di Asma perché ora è in pensione), che crediamo sia doverosa, per evitare il ripetersi di presunti errori o valutazioni sbagliate che, secondo noi, sono stati fatte ma, non per questo, ne vogliamo a nessuno, è andata come andata. E basta.
Noi, che andavamo a vedere i Lupi in B1 e, anche in trasferta, nonostante le due autoretrocessioni, molto probabilmente sopporteremo anche l'l A3 (di siùro un sarà l'autostrada che facevamo qualche annetto fa, per andare da Salerno a Reggio Calabria in quanto, ci dicono, sia molto migliorata), ma certo che meriteremo qualcosa di meglio.
Ma ir BAO è ir BAO e, contro ir BAO, ci si pole fà poo.
L'unico rimedio che ci tramandano i nostri vecchi è quello di usare equilibrio (questo vale anche per i ruoli in campo) ma soprattutto testa (leggi cervello).
E chissà che, oltre al consiglio dei vecchi, testa ed equilibrio, il Cardinale - viste le sue conoscenze nell'alto dei “Cieli Biancorossi” - e l'appoggio del suo Devoto Sacrista in vista dei “play-off”, valuti la possibilità di fare un esorcismo, a fin che i Lupi possano togliersi questo BAO di dosso, per lottare fino alla fine agli spareggi, mantenendo una categoria degna del loro nome .
E allora Forza e Coraggio e, come detto, equilibrio e testa e perché no, anche umiltà!
Per quanto riguarda il CUORE e la FEDE, lì un c'è problema, in quanto il Popolo Biancorosso è immenso (Curva in primis) e lì un c'è BAO che attecchisca.
Forza Vecchio Cuore Biancorosso!

Dalla Spiaggia dei Cavalli - (Questione di feeling – Mina e Cocciante)


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account