20 Maggio 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

LOTTA AL CANCRO, BONETTI TESTIMONIAL

10-02-2017 12:09 - News Generiche
Il giovane che ha sconfitto la malattia partecipa alla campagna della Fondazione Veronesi.
Lorenzo Bonetti (nella foto di Veronica gentile) è un ragazzo fortunato. E´ giovane, fa della sua passione, la pallavolo, il suo lavoro, ha tanti amici, si diverte. E ha sconfitto il cancro. La sua è una favola a lieto fine e non si tira mai indietro per divulgare il suo messaggio di speranza. Nell´estate 2012 Lorenzo Bonetti, classe 1988, scopre casualmente la malattia e dopo appena un anno torna a schiacciare ancora più forte in serie A.
Oggi con la sua positività è testimon dell´iniziativa «Gold for kids» della Fondazione Umberto Veronesi volta a a raccogliere fondi per l´oncologia pediatrica. Una campagna attiva da oggi fino al 31 marzo per contribuire a garantire ai bambini malati di tumore le cure più efficaci e aumentare la probabilità di successo delle terapie.
«Si sono stato fortunato – dice lo schiacciatore quest´anno in forza nei Lupi Santa Croce in A2 – e ho voglia di raccontare la mia esperienza perché purtroppo può capire a chiunque e bisogna avere la forza di reagire, di non isolarsi. Ho scritto anche un libro e mi capita di andare nelle scuole a sensibilizzare i giovani».
E´ la sua mamma Rosa Gagni (ex giocatrice di volley professionista) ad insistere affinché il figlio si sottoponesse ad una risonanza magnetica per capire le cause del suo mal di schiena.
«Scopriì di essere affetto da un linfoma all´inguine e agli addominali, ero appena diventato titolare in A2 a Cantù – prosegue Lorenzo – ma non mi sono perso d´animo e per 5 mesi mi sono sottoposto a radio e chemioterapia. E´ stato un periodo difficile, ma fortunatamente sono guarito. E non mi stancherò mai di ripetere che la prevenzione è fondamentale. Piccoli gesti quotidiani come curare l´alimentazione, fare un po´ di attività fisica, fare le analisi del sangue e un controllo periodo dal proprio medico possono salvare la vita – dice il giovane originario di Bergamo. Da quest´anno gioca come schiacciatore a Santa Croce sull´Arno, non prima di aver giocato in passato come palleggiatore ruolo ricoperto fino alla stagione 2011/12.
«Eh sì, quando non mi diverto più devo cambiare, seguire nuovi stimoli – conclude Lorenzo – e pensare che prima giocavo a calcio dove ho militato fino a 17 anni. Poi ho voluto provare la pallavolo».
La sua carriera parte dalla serie D, una gavetta veloce che lo porta in breve in A2.
«All´epoca ero palleggiatore poi mi fu chiesto di giocare di banda. Una sfida che ho accettato con entusiasmo, come del resto faccio sempre con tutte le scelte della mia vita».

Fonte: Stefania Ramerini - La Nazione


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account