27 Giugno 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

LA REMUNTADA: LUPI-SPOLETO 3-2...BODDE!! (di Ammiraglio)

08-02-2016 22:55 - News Generiche
Cardinale ossequi e che la forza dei Lupi sia sempre con Lei ed il Devoto Sacrista.
Ieri al palazzetto, dopo essermi messo a sede nel quartier generale della “Corazzata Lastre” (in verità spostato un poinino rispetto alle origini , per cause di forza maggiore e righe varie) e, dopo un minuto perde già 1-5, m’è venuta in mente la trasferta di Cuneo, ai tempi della nostra ultima militanza in A1, quando prendendo posizione in tribuna, nel tempo di un amen, eravamo già sotto di cinque punti (3–8 nel primo set per la precisione e per la cronaca, mio caro Sir Andrews) e, alla fine della storia, in un´oretta o poo più, Weismann e compagni, ci cardarono “da buccio e da carne”, rimandandoci a casa, BODDE!!!
Ieri, visto l’inizio della gara con Spoleto, con l’agente Ciaba 007, abbiamo deciso di vederla in Curva ed onestamente, visto l’andazzo, pensavo che la storia si ripetesse e che la partita finisse verso le sette e venti, cosa che ho ripetuto più volto agli amici che avevo vicino.
Invece poi, chianna chianna, lemme lemme, sembra sia scattata una MAGIA (come Magici lo sono i Lupi) e, come Lei ben sa, quando ci sono le occasioni per “scaldare” il PalaParenti, la tifoseria ed il Popolo Biancorosso, non si tirano mai indietro e, proprio ieri, ne abbiamo avuto la conferma.
Essere “colpiti ed affondati”, come si dice in gergo navale, (parola di Ammiraglio, mi creda), soltanto dopo un’oretta di gioco, fa sfavà un po’ tutti e, forse, è proprio per questo che tutti hanno suonato la carica, a partire dal campo, dalla Curva (nella foto di Veronica gentile) ed alle tribune laterali per chiudere con l’inaspettata vittoria in rimonta dei nostri colori biancorossi e, ciliegina sulla torta, col mitico coro “Volevano vincere……” .
Coro che non sentivamo da gran bel un pezzo a questa parte!
Tanta roba e, in questo caso: RIBODDE! Sì, ma per Spoleto.
Tra l’altro in Curva ho rivisto volentieri il mitico Roberto Taddei, al secolo Urbino, che quando sono andato a salutarlo ha deciso di sedersi vicino a me e mi s’è appollaiato sul groppone, marcandomi stretto sulla mia filosofia della pallavolo e degli allenatori.
La pallavolo, credo che la vediamo allo stesso modo ed anche per gli allenatori abbiamo più o meno le stesse idee, salvo alcune discrepanze-eccezioni che lasciano il tempo che trovano.
Quello che conta sono i LUPI ed i LUPI VERI e, come si diceva una volta, sempre in culo ai poeribrodi.
Credo che tutti quelli che erano domenica pomeriggio al palazzetto: squadra, società e pubblico abbiano apprezzato quanto avvenuto con lo Spoleto.
Un po’ meno hanno apprezzato gli amici umbri che, con Mister Provvedi, che ringraziamo sempre, e “Mano di Pietra Junior” (ex lupo), non si aspettavano la sconfitta; tuttavia quando siamo andati a salutarli a fine partita, nonostante il giramento di cogliomberi, hanno dimostrato la loro sportività ed il loro legame con il nostro club, riconoscendo la sconfitta.
Questo perché, quando sei un LUPO VERO, difficilmente ti togli questa “marchio” dalla pelle (e dalle nostre parti di pelle ci se n’intende) e speriamo che in futuro la Curva e tutto il PalaParenti rivedano all’opera una squadra di LUPI affamati di successi, che ritorni a vincere in categorie superiori, come giustamente narra la storia del nostro glorioso Club, nei secoli dei secoli...RIRIBODDE!!!

Ammiraglio - (Volevano vincere – PalaParenti’s Jazz Band)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account