30 Settembre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

A GIOIA DEL COLLE PER UNA NOTTE DA "LUPI"

18-04-2019 06:34 - News Generiche
L'ultima volta che si incontrarono, correva il campionato di A2 2009-10.
La Codyeco Lupi dell'indimenticato Generale Blen non fece sconti al Gioia del Colle, battendolo all'andata in Puglia per 3-2 e bissando il successo al ritorno per 3-1.
Era il 7 marzo 2010 e, da allora, buonanotte suonatori: le due compagini non si sono più incrociate.
Si riparte stasera (ore 20,30) con una sfida le cui origini risalgono alla stagione 1989-90, sempre in A2.
Quella era la Codyeco Lupi di Weber e Vladimiro il Grande, due stranieri coi fiocchi.
Il primo gran regista, veloce e preciso; il secondo inimitabile finalizzatore (soprattutto in casa) perché, correva voce, che in trasferta tirasse un po' il fiato in virtù dei suoi 38 anni suonati, non pochi per l'epoca.
Ma al Fontevivo, Vladimiro dava spettacolo.
Ne prese nota, proprio Gioia del Colle, sconfitto per 3-0. Era il 3 dicembre 1989.
Alla fine di quella gara, il russo con passaporto bulgaro, andò sotto allo striscione della Fossa dei Lupi, gli porsero una bottiglia di spumante e “Vova” – come lo chiamava sua moglie Annette – bevve di gusto, alla salute di tutti, con tanto di inchino agli ultras biancorossi.
La sapeva lunga, lui.
E stasera al PalaCapurso, la domanda sorge spontanea, chi ne saprà di più?
Chi si imporrà, in gara1, fra le squadre di Passaro e del duo Douglas-Pagliai?
Non è facile a dirsi, perché le due contendenti non si conoscono, non ci sono grandi nozioni per i tecnici, forse manca la materia prima.
Ci sarà qualche fresco filmato, per il resto permane una bella dose di incertezza. Ci sono informazioni relative, su cui basarsi. Così dicono.
Conterà allora molto l'aspetto motivazionale, la carica agonistica, la voglia di partire col piede giusto e di sorprendere gli avversari: il classico fattore sorpresa.
Approcciare mentalmente bene l'incontro, saperlo gestire in qualsiasi momento, come negli ottavi a Cuneo o, ancora meglio, perché l'avversario sarà decisamente più forte rispetto alla squadra di Serniotti.
I padroni di casa si affideranno agli attacchi di Proliguheuer e Radziuk ai quali verranno indirizzati i palloni più importanti.
Opporsi bene e contrattaccare con puntualità sarà fondamentale per la Kemas Lamipel.
Questa (nella foto) ha dato appuntamento ai suoi sostenitori per stasera al PalaParenti dove la gara sarà trasmessa su un maxischermo.
Sarà l'occasione per rafforzare il connubio società-tifoseria, in un momento clou della stagione.
Serve la classica notte da “Lupi”, una di quella che noi ben conosciamo, avendone vissute non poche in prima persona, una notte sorprendente, una notte che lasci il segno.

Marco Lepri


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account