24 Giugno 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

CLIMA PAZZO NEI GIORNI DELLA MERLA

30-01-2016 13:40 - News Generiche
Il 29,30 e 31 gennaio sono definiti i “giorni della merla” perché dovrebbero essere i più freddi dell’anno.
C’è anche una leggenda, quella della merla, appunto.
Faceva un gran freddo; i merli allora erano tutti bianchi e la merla continuava a guardare in giro, non sapendo dove andare a posarsi per il freddo che faceva.
Finalmente vide un camino fumante e disse al merlo suo compagno: "Guarda quel camino come fuma; entriamo a scaldarci".
E lui disse: "Va bene, entriamoci".
I merli entrarono nel camino e ci rimasero tre giorni e tre notti.
Passati i tre giorni la merla guardò fuori, vide che era spuntato nuovamente il sole e disse: "Usciamo". Ma appena usciti si guardarono e la merla disse al merlo: "Ma guarda come sei diventato nero!". "Eh, ma anche tu" - rispose il merlo.
E da quel giorno i merli sono rimasti tutti neri, con il becco giallo e le zampine gialle, e gli ultimi tre giorni di gennaio, in ricordo di questo avvenimento sono detti "i giorni della merla".
Quest’anno i giorni della merla hanno quasi un sapore primaverile o meglio, autunnale. Sembra essere d’ottobre con le temperature più alte della media a causa di un anticiclone “europeo” che ha fatto rientrare l’inverno ai “box di partenza”, almeno per una settimana.
Scarse le piogge, nonostante il clima umido e, l’inverno 2015-16 sarà probabilmente ricordato come “l’inverno della siccità”.
In questi ultimi tre giorni del mese di gennaio, nelle isole maggiori, si sono sfiorati i 20 gradi.
Il quadro è cambiato e, al classico clima invernale, è sopraggiunto un clima quasi tropicale, con un altro tipo di volatile che, magari, sostituirà la povera mela.
Ce ne dirà di più, da domani in poi, a questo proposito, un “esperto” in materia: un noto animatore - coi suoi interventi – del sito della Fossa dei Lupi, sempre molto divertenti, simpatici e un pochino pungenti. Non perdeteveli e buona lettura.

Sito F.d.L. 1977 – (Il merlo ha perso il becco – Piero Ciampi)


Realizzazione siti web www.sitoper.it