27 Novembre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

CUOIOPELLI-MONTECATINI, E' LA GARA DEI TANTI EX

24-10-2020 06:30 - News Generiche
“Domenica con il Montecatini non sarà una gara semplice perché loro, le prime due partite le hanno perse di misura, contro formazioni di categoria superiore. Rimangono una squadra pericolosa ed hanno un tecnico preparato che mi conosce”.
Così Davide Marselli, allenatore della Cuoiopelli, ex biancoceleste, in vista della gara - aperta al pubblico - di domani pomeriggio (ore 14,30) al Libero Masini, fra i biancorossi ed il Valdinievole Montecatini.
E' nutrita, a Santa Croce, la colonia degli ex montecatinesi.
A disposizione di Marselli ci sono il veterano Falivena, il jolly Ghelardoni (foto), il centrocampista Martinelli, il giovane Isola ed il calciatore di colore Diomandé.
“Voglio precisare – specifica Marselli – che, in estate, sono stato contattato dai ragazzi che hanno voluto seguirmi in questa nuova avventura santacrocese. Non sono un mister che si porta dietro i suoi giocatori preferiti”.
L'allenatore che Marselli conosce bene, è Mucedola, il nuovo tecnico del Montecatini, il quale è stato suo vice, nel biennio trascorso dal tecnico di Fiumaretta, nella città termale.
“Ciro era il mio vice solo sulla carta – ancora Marselli - mi ha dato una mano in prima persona, dagli allenamenti alla partita. Guida una squadra molto giovane, dovrà lavorare tanto, ma è preparato ed alla lunga uscirà fuori, perché è un lavoratore, sempre con la testa sul campo”.
E, domani pomeriggio, proprio sul campo, alla Cuoio mancherà lo squalificato Pirone, un'assenza pesante, per un incontro che mette in palio punti essenziali per squadre che mirano, prima di tutto, a conservare il posto in categoria.
Ribadisce Marselli: “Alla Cuoiopelli è stato effettuato un grosso ricambio, con l'arrivo di 22 nuovi giocatori. C'è ancora da creare il giusto amalgama. Questo campionato non sarà semplice, siamo solo 12 squadre e il calendario non ci è stato di aiuto. Con Altopascio, al debutto, abbiamo fatto un punto, nonostante fossimo rimasti in dieci dal primo tempo. A Prato, dopo il vantaggio è arrivata l'espulsione di Pirone ed abbiamo subìto la rimonta e la prima sconfitta”.
Una sconfitta che ha fatto arrabbiare la dirigenza biancorossa, soprattutto per un arbitraggio ritenuto, alquanto penalizzante.
Domani toccherà alla squadra farsi valere, interpretando nel modo giusto la gara con i portacolori della Valdinievole. Nelle file biancocelesti sono due gli ex: La Rosa e Benvenuti.
Inoltre, il difensore Ghimenti, è il degno nipote di Duilia (per anni cuoca all'asilo De Amicis) e Piero. Questi, conosciutissimo a Santa Croce, con l'appellativo di “Cimino”, fu a suo tempo, un sostenitore dei colori biancorossi.

Marco Lepri


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account