21 Febbraio 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

CUOIOPELLI: REAGIRE E RIPARTIRE

13-02-2018 06:29 - News Generiche
Il tonfo, diciamolo chiaramente, è stato di quelli clamorosi.
Domenica scorsa la Cuoio ha perso in casa per 4-0 per mano del Poggibonsi.
Si è giocato di nuovo allo stadio "Pagni" di San Miniato Basso, già come la settimana precedente, quando i biancorossi avevano pareggiatoper 1-1 con i giallorossi locali.
Anche col Poggibonsi la Cuoiopelli è tornata al "Pagni" e, onestamente, non ne conosciamo il motivo.
Scelta del club o indisponibilità dei due stadi santacrocesi: il Libero Masini ed il Silvano Buti? Ci informeremo.
Fatto sta che, i colori giallorossi non sono stati per niente "digeriti" dai biancorossi e, la squadra di Cipolli, in due giornate, ha rimediato con San Miniato Basso e Poggibonsi (colori sociali giallorossi), un solo punto su sei.
Secondo qualcuno la Cuoiopelli ha ceduto sul piano fisico e su quello psicologico.
Considerazioni forti, probabilmente dettate dal severissimo punteggio, subìto ad opera dei leoni della Valdelsa.
Dopo una striscia positiva di ben 21 gare utili consecutive ed un´imbattibilità che si protraeva da settembre, la Cuoiopelli è caduta sonoramente.
Tuttavia la prima inseguitrice dei conciari, il Sangimignano, non ha saputo sfruttare la situazione, venendo a sua volta bloccata in casa sull´1-1 dal tenace Pontebuggianese.
Anche in questo caso, è lecito parlare di una bella "stecca", da parte dei neroverdi della città delle torri.
Ha invece ripreso a marciare il Grosseto che dista però di 6 lunghezze dalla squadra di Cipolli.
"Quando le cose vanno male - ha detto il d.s. Marcheschi - meglio che vadano così. Ora però occorre ripartire".
E, per farlo, visto che la Cuoiopelli ne ha la forza morale e le qualità tecniche, bisognerà farlo lottando tutti insieme, come ha sottolineato un dirigente dei più in vista, parlando di recente con i biancorossi.
Se qualcuno "vola" più in alto degli altri, se qualcun altro teme di non farcela e, se altri ancora, nutrono qualche dubbio, è bene che - dopo aver fatto mente locale - tornino a combattere all´unisono, con rinnovata grinta, forza d´animo e fiducia in loro stessi.
La prima occasione, per Battistoni e compagni, si presenta fin da domenica prossima a Castelnuovo Garfagnana, laddove Pirone e soci dovranno ritrovare quelle qualità che hanno permesso loro di dominare per mesi nel girone A del campionato di Eccellenza.
A centrocampo rientrerà un atleta di forza e di di tecnica come Niccolai e questo sarà un bell´innesto in un reparto cruciale, dove capitan Caciagli darà l´esempio, col suo comportamento sempre positivo.
In squadra ci sono ragazzi come Remedi e Bencini sempre pronti a dare una mano e tutti hanno il dovere di reagire con determinazione, seguendo l´allenatore Andrea Cipolli, un uomo che sa il fatto suo.
Ora deve per forza di cose uscire il gruppo, senza che nessuno si eriga su un piedistallo - nei confronti degli altri, assumendo comportamenti antipatici per lo spogliatoio - ma che trascini tutti con le sue qualità.
La Cuoiopelli può ripartire fin da domenica prossima, credendoci, unendosi nei suoi intenti generali, dimostrando alle diretti concorrenti di che pasta è fatta.

Lemar per Sito F.d.L. 1977

Nella foto di pamela Camarlinghi: Battistoni in azione.

Realizzazione siti web www.sitoper.it