12 Agosto 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

DALLA SECONDA LETTERA DELL´AMMIRAGLIO AL GENERALE BLEN

28-09-2015 20:57 - News Generiche
Cardinale ossequi e che la forza dei Lupi sia sempre con Lei ed il Devoto Sacrista, BODDE!
Tante vorte ci se ne scordasse, dico quanto segue e, prendetene nota.
Leggendo un monte di ´ose, solo e esclusivamente per tenessi informati ed esse sempre aggiornati sui fatti, (cosa sempre buona e giusta per un ritrovassi dù palle ar culo senza sapè chi ti ce l´ha messe), s´è letto di tutto e di più, sulla Nazionale italiana, guidata dal Generale Blen (nella foto) prima, durante e dopo la World Cup in Giappone.
Questa ha dato ai colori Azzurri la qualiFICAzione (ooops ci è scappata la maiuscula, ma non ce ne voglia nessuno), per le prossime Olimpiadi in Brasile.
All´inizio sembrava tutto difficile per il Generale perché, col doppio incarico (squadra di club e Nazionale), potevano sorgere dei problemi, poteva sorgere di qui, poteva sorgere di là... parapunzipà ed invece il Generale Blen si è tolto la pratica "Qualificazioni Olimpiadi" alla grande e, in un battibaleno,(spero un sia un parolaccia)!
Tutto facile vero? Sì, ma a discorsi ed i discorsi li porta via il vento, mentre la RIPROVA (per tanti intenditori o presunti tali), sta nelle tabelline.
BLENGINI IN, altri OUT, anche perché Blengini come il suo MAESTRO, Don Julio Velasco, è un uomo che sa trasmettere il concetto di pallavolo, squadra e filosofia "vincente" a tutti e, veramente, credo che anche un mattone o un ballino di tannino, (termine conciario o di ´oncia, come si dice noiartri, per chi un c´avesse ´apito una sega nulla), impari la pallavolo, se guidati ed allenati da personaggi come Mr. Velasco e Mr. Blengini.
Non a caso Don Julio, lo chiamavano il "Filosofo" e, Marco Bracci per me, conosciuto da piccolo come nipote di Beppe di Fegato (quando veniva a trovà ir su zio e Mara ar circolino der "Quartier Cinese"), ve lo può confermare, sempre che abbia voglia di parlarne e riconoscere che il suo MAESTRO (Mr. Velasco) ha fatto la fortuna di tanti atleti della sua generazione.
Onore a chi, come lui (Bracci) convocato, portando la pallavolo italiana ai massimi vertici MONDIALI con tanti TITULI vinti (unico rammarico, l´infame finale Olimpica persa con l´Olanda).
Se un fossi stato chiaro, vorrei rispiegà ir concetto per l´ennesima volta e, spero anche l´ultima, visto che mi sembra che, chi predica e pratica pallavolo, a volte perde "la strada per tornare a casa" e, perdere la strada vincente, sarebbe un vero peccato.
Nonostante tutto e tutti coloro che si reputano intenditori e saggi di volley e, nonostante che invece noiartri CORAZZATI, saremo per sempre soltanto POERIBRODI ma, con i LUPI nel cuore, crediamo che Mr. Blengini colui che ha portato la Nazionale alle Olimpiadi (e secondo me le vincerà, toccati la palle Generale e se le vinci si fa bisboccia a Santa Croce), dovrà sedere di diritto alla guida di questa della Nazionale in questa manifestazione anche perché detto fra di noi (biancorossi e Lupi veri) non portare Blenigini alle Olimpiadi sarebbe come tagliassi l´uccello per fare un dispetto alla moglie (frase colorita ma che rende il concetto).
Un addetto ai lavori, sicuramente più intenditore di me, mi ha detto che non ci sono "riprove" e, chissà che se con un altro in panca, non avessimo potuto addirittura vincere la World Cup.
Probabilmente ha ragione lui ma io, personalmente, da poerobrodo che sono, sicuramente mi sbaglio (spero di no), credo che ci siano "uomini non per tutti i tempi" come lo fu Caio Giulio Cesare al tempo della gloria di Roma e, credo che difficilmente, potremo trovare un altro Gladiatore e Condottiero, che risponde al nome di Gianlorenzo Blengini, al secolo "Chicco" o "Generale Blen", per la guida della nostra Nazionale di Volley.
Lasciamolo lavorare il più possibile con il "gruppo" che ha formato, (il doppio incarico mettetevelo dove non batte il sole) e vedrete che ci toglieremo delle belle soddisfazioni, anche perché i presupposti ci sono visto che Giulio, alias Julio (Velasco), ha già dato la benedizione al suo allievo-discepolo.
Inoltre abbiamo un´altra coincidenza e questi sono particolari da non sottovalutare.
Sappiamo tutti che i primi passi da grande, Mr. Blengini li ha fatti a Santa Croce e, per questo noi gli saremo sempre stati grati, come lui lo è stato con noi (vedi il secondo anno di permanenza nel nostro club), rifiutando offerte da lui ricevute da altri blasonati club di categoria superiore (Onore Generale!).
Sappiamo inoltre che il nostro Generale dopo l´avventura sulle nostre amate "LASTRE" si è consolidato le ossa in quel di Vibo Valentia squadra sponsorizzata da una nota marca di tonno.
Se la riprova del nove e le tabelline tornano... mio caro Cardinale e mio caro Generale, "in bocca ai LUPI" e cerchiamo di conquistare "RIO" e, in questo caso, non si parlerà ovviamente di TONNO (anche se Rio è un noto marchio del settore) ma, della vittoria della medaglia d´ORO alle OLIMPIADI in Brasile (quelle di RIO, appunto), unico trofeo che manca nella bacheca o, se preferite, nel PALMARES (boiadè popò di parolone, ma un sarà mia bisdrucciuola o un moccolo, speriamo di no) della nostra grande Nazionale.
Detto questo un caro saluto a tutti e, soprattutto al mitico, immenso popolo dei Magici Lupi (Sempre Forza Vecchio Cuore Biancorosso).
Passo, chiudo e bona.

Fonte: Ammiraglio (La canzone del Tonno - Stefano Bordiglioni-Marco Vasari)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account