14 Agosto 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

DRAMMA NAPOLI, E´ MORTO CIRO ESPOSITO

26-06-2014 06:58 - News Generiche
Non ce l´ha fatta il tifoso rimasto ferito negli scontri prima della finale di Coppa Italia.
Ciro Esposito (nella foto) purtroppo non ce l´ha fatta. Il tifoso del Napoli ferito il 3 maggio scorso a Roma prima della finale di Coppa Italia è morto all´alba al Policlinico Gemelli della Capitale dove era ricoverato nel reparto di rianimazione. Le sue condizioni nelle ultime ore si erano aggravate, lasciando poche speranze di sopravvivenza. Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha proclamato il lutto cittadino. Nel pomeriggio è prevista l´autopsia.
Esposito è morto "per insufficienza multiorganica non rispondente alle terapie mediche e di supporto alle funzioni vitali", spiega in una nota Massimo Antonelli, direttore del Centro rianimazione del Gemelli, dove il tifoso era ricoverato da 50 giorni.
Il professor Antonelli, a nome di tutto il reparto "esprime profondo cordoglio e la vicinanza ai genitori di Ciro in questo momento di dolore per la perdita del proprio figlio".

VENERDI´ I FUNERALI
I funerali di Ciro Esposito si svolgeranno venerdì a Scampia, alle ore 16:30.

LO ZIO: "ADESSO NESSUNA VIOLENZA"
"Non si faccia violenza nel nome di Ciro". E´ l´appello lanciato da Enzo, lo zio di Ciro Esposito. "Invitiamo a mantenere la calma - sottolinea lo zio, poco dopo la morte del ragazzo - non vogliamo altra violenza, ma solo rispetto per Ciro". "Il nostro obiettivo è riportare Ciro al più presto a casa - ha aggiunto - . Per noi adesso è il momento del dolore, ma stiamo lavorando per poter accelerare i tempi e ripartire per Napoli". Bisogna avere però l´autorizzazione visto che c´è un´inchiesta in corso e potrebbe essere richiesta un´autopsia. "Speriamo che almeno su questo ci sia un po´ di pietas umana e ci venga evitato un lungo strazio anche per tornare a casa". L´uomo non nasconde un po´ di amarezza: "Mi aspettavo un po´ di vicinanza in queste settimane da parte delle istituzioni, ma non è mai arrivata salvo qualche eccezione come il sindaco di Napoli De Magistris". E ha ribadito: "questore e prefetto di Roma devono dimettersi".

LA FAMIGLIA CHIEDE GIUSTIZIA
"Alle 6 di questa mattina dopo un calvario durato 50 giorni si è spento il nostro Ciro, un eroe civile.
Quel maledetto 3 maggio il nostro Ciro è intervenuto in via Tor di Quinto a Roma per salvare i passeggeri del pullman delle famiglie dei tifosi del Napoli calcio.
Il nostro Ciro ha sentito le urla di paura dei bambini che insieme alle loro famiglie volevano vedere una partita di calcio; e´ morto per salvare gli altri. Chiediamo alle istituzioni di fare la loro parte". Comincia così l´appello della Famiglia Esposito per chiedere giustizia per Ciro.

Fonte: Sportmediaset

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account