24 Giugno 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

E´ UN PISA CHE RINGHIA: BATTUTO IL FOGGIA 4-2. IL GRANDE SOGNO CONTINUA

06-06-2016 07:17 - News Generiche
Finale di andata spettacolare all´Arena. Il Pisa parte forte con i gol di Mannini e Varela. Poi il ritorno del Foggia, che pareggia e fa paura. Nella ripresa capolavoro tattico di Gattuso e le reti di Cani e ancora Mannini (su rigore). Domenica l´atto finale allo Zaccheria.
PISA - Benvenuti al tempio dei sogni: Pisa-Foggia 4-2 con la serie C non ha niente a che spartire.
Va ai nerazzurri il primo round della finalissima, con un vantaggio importante anche se allo Zaccheria, domenica prossima (ore 16.30) ci sarà da soffrire.
Si è visto di tutto: una partenza a tutto gas del Pisa (2-0 e terzo gol sfiorato), il grande recupero del Foggia (2-2 all´intervallo) e un secondo tempo in cui De Zerbi paga a caro prezzo i troppi metri concessi alla truppa di Gattuso.
Pisa-Foggia 4-2: il miracolo nerazzurro. Dalla super coreografia alla gioia finale
SPETTACOLO ALL´ARENA
L´Arena è gremita, le presenze sono più delle 11.651 censite. La tensione si taglia con il coltello: non per ostilità fra le tifoserie ma per l´importanza capitale della posta in palio. Molti i tifosi arrivati senza biglietto, molti (centinaia) i foggiani che hanno acquistato un tagliando dei settori "pisani" e che a piccoli gruppi vengono accompagnati nel settore ospiti, con qualche momento caldo di troppo in tribuna poco dopo le 17.
I dintorni dell´Arena erano una bolgia di entusiasmo già due ore e mezzo prima del match, man mano che gli spalti si riempiono è l´interno dello stadio che arriva a una temperatura da vulcano attivo e non solo per il meteo, improvvisamente estivo dopo diversi giorni di maltempo.
Nessuna sorpresa negli schieramenti in campo: 4-3-3 in partenza per entrambe le squadre, Gattuso e De Zerbi non vogliono snaturare le caratteristiche migliori. Nel Pisa troviamo Cani al centro dell´attacco, fiancheggiato da Varela e Mannini; Di Tacchio regista con Verna e Tabanelli in mediana, Lisuzzo-Crescenzi al centro della difesa e Golubovic e Avogadri esterni arretrati davanti a Bindi.
La linea offensiva del Foggia fa paura: col superbomber Iemmello ci sono Chiricò e il folletto Sarno. Linea di centrocampo con Agnelli, Vacca e Riverola; davanti al portiere Narciso ecco Gerbo, Loiacono, Coletti e Di Chiara.
La coreografia dell´Arena è semplicemente epica: in Curva e Gradinata c´è la piazza dei Miracoli dietro le mura cittadine e la frase "Urbis me dignum... Pisane noscite signum".
E accanto un mare di bandierine azzurre e celesti con la scritta "Navigando nei mari Pisa è sentrata nella storia, Adesso tocca a noi combattere per la vittoria. Vamos grande Pisa". Il tutto con un vascello che naviga da un lato all´altro della Nord. Per poi tornare indietro, sino in fondo alla Gradinata, mentre lo sfondo diventa rossocrociato e la scritta è "Solo Pisa". Meraviglioso, forse il più bello e grande si sempre.
Molto bello anche il drappeggio ospite in Curva Sud, davvero, ma il confronto è ingeneroso.

Fonte: Antonio Scuglia

Realizzazione siti web www.sitoper.it