26 Febbraio 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

"EVOLUZIONE" (di Alessandro Luperi)

27-05-2016 07:27 - News Generiche
In tutte le cose cè sempre un motivo. Allora vorrei sapere per la maggior parte dei santacrocesi a chi piacerebbe vivere in case con molte scale, senza ascensore, abitazioni spesso poco assolate, assai ottuse, coi caanci vecchi e spesso anche bruttine, senza il classico parcheggio sotto casa, e via così.
Tutte le comodità di che cosa: della solita "Evoluzione".
E allora ditemi...chi di noi santacrocesi sarebbe disposto, ora come ora, ad investire in paese una qualunque cifra per una casa, o peggio, per un´attività...chi?
Io credo nessuno.
Questo perché la solita "Evoluzione" e le comodità piacciono a tutti e vanno a discapito del nostro amato paese...questo probabilmente per come é messo, per com´è strutturato, per quando venne la moda di tornare tutti con il giardino e l´ingresso indipendente, per i gusti ambientali e strutturali che cambiano con il tempo.
Per la solita "Evoluzione".
Forse andava aggiornato, diversificato, creando parcheggi, situazioni e strutture più moderne e comode un po´ più belline, ma poi si sarebbe detto... Questo non è il nostro "paese". Allora anch´io che, come voi, sono innamorato der mi paese che conclusioni vogliamo tirare?
Intanto un bel grazie a tutti i bottegai che della storia che fu, ci hanno permesso di poter in parte vivere, poi parlare del paese quindi i vari: Nandina, Nazzina, Minestra, Mangialesso, Bar del Commercio, Bar Cuoiopelli, le Buglioni, il Masoni, l´oreficeria di cui non ricordo il nome, ma da Tatiana il grande "Uotzon", Vivaldo, Lampo, Giocatù, il Barberino, il Bar Greco, il Bar Italia, la Coop infondo al paese, Nello e Carmelina, la mitica Sede con Paolo e Irma, la Musika le altre barberie, Bar del Ponte, la mitica Marisa der Calistri, con la sua frase indimenticabile "l´aùto ´n culo...l´urtima l´ho data via 10 minuti fa!!!", Orfeo Rosati e il figlio Leonardo detto Napo, l´Hotel Cristallo, la grande Igea ecc. ecc.
Passando poi a salutare chi per fortuna maggior abilità o non so che, sta riuscendo a contribuire affinchè un si spenga del tutto questa cara amata "candela"...ossia: il Bar Renata, il Circolo Primavera, le farmacie comunale e Galeazzi, la libreria la gelateria nuova, il fioraio Alberto e Romina, un uomo un mito: ir Giaomelli, la barberia sotto il circolo dei signori, ir tabacchino accanto ad Antonio, Stoffine, salutando anche il povero Luca di Beppe nel Corso, la pizza più buona dell´ex Bar Italia l´occhialaio, lo Zingoni la classica bottega che scoppia di roba, l´oreficeria Damasco, anche questa é "Evoluzione".
Sappiate che mi trovo fuori, dall´altra parte del mondo per lavoro ed ho proprio sentito il bisogno di esternare qualcosa che mi facesse sentire a casa ma che, allo stesso tempo, spiegasse quello che è il mio pensiero sul nostro caro amato paese.
In futuro chissà dove accompagnerà "l´Evoluzione" del nostro centro storico...
Potremmo ricreare per finta e nostalgia tutte le botteghe più mitiche, attirando così la curiosità dei giovani santacrocesi e forse non solo, coi proprietari delle vecchie attività posti appena fuori dalle proprie botteghe, fatte coi materiali carnevaleschi che, magari con le braccia e le mani, ci invitano fantasiosamente ad entrare, con in ogni bottega la sua bacheca e, riportato le sue storie e curiosità, così un´idea.
Ma nel frattempo l´importante è che il nostro vecchio paese ci accolga per la cena dei veri Santacrocesi DOC a giugno.
Saluti a tutti i miei compaesani e, se vi è piaciuto, spero di avervi fatto passare dieci minuti di spensieratezza.
Un abbraccio a tutti!!! (Alessandro)

Realizzazione siti web www.sitoper.it