02 Dicembre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

I "LUPI" REAGISCONO E LA CURVA NON MOLLA

08-12-2018 23:02 - News Generiche
Servivano tre punti e ne sono arrivati due.
Con Reggio Emilia la gara si è conclusa, come a Taviano con Leverano e, a Brescia, al quinto set.
I “Lupi” hanno superato per 3-2 il Volley Tricolore dopo una rimonta al cardiopalmo, intensa e drammatica.
La gara è stata di nuovo lunga, contraddittoria nel suo sviluppo, ripresa per i capelli all’ultimo tuffo, quando i giallorossi di Vincenzo Mastrangelo – in vantaggio per 2-0 e per 15-10 nel terzo set - sembravano avviati, in carrozza, alla vittoria per 3-0.
Fino a quel momento la Kemas Lamipel non era esistita, andando sotto nei primi due set col punteggio di 17-25, senza mordente, senza voglia di combattere, senza carattere, lasciando sbigottito il suo pubblico.
Biancorossi in preda degli emiliani, nelle prime due frazioni ed in sofferenza anche nel terzo, come detto, sotto per 10-15.
Capitan Snippe, a quel punto, ha tentato la reazione al servizio, fra rabbia e disperazione: è andata bene.
Sono arrivati un paio di aces e quei contrattacchi che hanno riaperto la gara: 15-15.
La Curva, dopo un inizio più che sufficiente, si era zittita, come gelata nei suoi bollenti spiriti.
Da quel momento gli ultras sono ripartiti, veementi, così come la squadra, più vogliosa di battersi, rinfrancata da Wagner in ripresa e da Bargi.
Totire aveva provato a cambiare qualcosa, prima con Grassano e poi con Miselli, ma era stato Snippe, come detto, a dare la scossa.
Gara riaperta al termine del terzo set vinto per 25-22.
La Curva stava meglio ed era già stato dimenticato quel coro, verso la fine del secondo set, in cu i giocatori venivano esortati a tirare fuori gli attributi.
Nel quarto set è rientrato in campo Ferraro, Wagner ha suonato la carica e Bellei e compagni sono andati ancora al tappeto (25-20) anche se la ricezione conciaria aveva di nuovo tentennato, lasciando i tifosi in apprensione.
Acquarone, con la girata del 23-19 e Grassano (24-20) avevano indotto Fabroni a sparar via il servizio finale: 25-20 mentre la Curva si scatenava sui ritmi imposti da Pozzo.
Quinto set con i reggiani avanti (3-6), poi raggiunti da Snippe che mura Ippolito.
Si cambia sull’8-6 con gli ospiti a recriminare con gli arbitri.
Fabroni si prende un rosso (9-6) e si procede, mentre Benaglia e compagni incalzano di nuovo.
La Curva dà quanto le è rimasto in corpo mentre lo strepitoso Wagner chiede palloni su palloni da mettere a terra.
Un muro di Grassano su Bellei dà il punto del 13-10 ai “Lupi”. Un ace di Bellini (13-12) rimette tutto in discussione, ma i biancorossi ci sono: 14-12.
Sbaglia Grassano al servizio: 14-13. Wagner vuole la palla decisiva e conquista il punto del 15-13 ed il PalaParenti fa festa.
Voto alla squadra 7 per la rimonta in extremis, per il non darsi mai per vinta, più per l'aspetto morale che tecnico.
Sotto questo aspetto qualcosa andrebbe fatto, nei limiti del possibile, in chiave di mercato, per dar più qualità alla ricezione.
Un 7 anche alla Curva, dopo un buon inizio, un comprensibile scoramento fra la fine del secondo set e la prima parte del terzo, per poi finire in bellezza in quell'avvincente finale.

Lemar

Nella foto di Veronica Genile: il bomber Wagner, al centro, complimentato da Bargi ed Acquarone.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account