27 Settembre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

IL DERBY DA' SPETTACOLO, CALCI LO FA SUO: 1-3

27-12-2019 01:00 - News Generiche
KEMAS LAMIPEL: Acquarone, Padura Diaz 16, Bargi 10, Larizza 8, Krauchuk 10, Colli 15, Catania (libero), Prosperi, Mazzon, Di Marco n.e, Marra n.e, Andreini (libero) n.e, Mannucci n.e. All: Douglas-Pagliai.
PEIMAR CALCI: Coscione 3, Argenta 12, Barone 9, Mosca 10, Lecat 15, Fedrizzi 17, Tosi (libero), Ciulli, Nicotra, Razzetto n.e, Sideri n.e, Zanettin n.e, De Muro (libero) n.e. All: Gulinelli.
Arbitri: Mattei e Rolla.
Successione set: 15-25; 25-20; 20-25; 19-25.
Spettatori: 1100.
Battute sbagliate “Lupi”: 14, Aces: 7, Muri: 5.
Battute sbagliate Calci: 14, Aces: 6, Muri: 14.

Il derby della provincia di Pisa è della Peimar Calci.
I biancoblù della città della Certosa vincono per 3-1 al PalaParenti, hanno in Fedrizzi (17 punti) l'uomo-match e chiudono il girone d'andata al secondo posto (25 punti) ad una sola lunghezza dalla capolista Siena.
La Toscana piazza così due squadre nei primi due posti.
I “Lupi” della Kemas Lamipel girano al settimo posto (16), consolandosi per la presenza di un pubblico importante (nella foto di Veronica Gentile), valutato intorno alle 1100 unità.
E' tuttavia una consolazione relativa. Un dicembre disastroso (una vittoria e quattro sconfitte consecutive) hanno tolto ai biancorossi l'accesso alla Coppa Italia, traguardo che, in autunno, pareva del tutto scontato.
Il 2019 non si chiude bene, dopo l'euforia primaverile - per la meritata partecipazione alla A2 d'élite - ed un'estate ricca di buoni propositi, confermati nella prima parte di campionato.
Poi il dicembre nero. Ma per fortuna al 2020 mancano solo pochi giorni ed il calendario pare venire in soccorso ai conciari, chiamati a riordinare le idee ed a cambiare marcia.
Alla Kemas Lamipel, per vincere il derby, sarebbe occorso il miglior Padura Diaz, quello del secondo set, per intenderci, assoluto dominatore in attacco e con un ficcante servizio, a tenere in soggezione la retroguardia di Gulinelli. Invece l'italo-cubano si è fermato nella terza frazione, per poi inabissarsi nel quarto parziale.
Gli altri, senza l'apporto del loro trascinatore, si sono persi sempre più per strada, al cospetto di un avversario più scafato, esperto, ricco di uomini di esperienza, ben assortiti in estate dal d.s Luca Berti.
I navigati Coscione e Lecat sono stati i punti di riferimento costanti per tutti gli altri, con Fedrizzi che ha fatto danni al servizio soprattutto nel primo set, per poi tenere sempre sulle spine la retroguardia di casa, imperniata sul bravo Catania e capitan Colli.
Barone ed il giovane Mosca hanno tenuto bene al centro (14 muri per Calci contro i 5 di Santa Croce), mentre Argenta è stato il meno appariscente.
Il libero Tosi, uno dei tanti ex, ha rinsaldato una formazione che, con grande mestiere - per le tante ore di volo dei suoi giocatori cardine - ha saputo attraversare indenne i momenti più tesi e delicati della gara.
Alla frenesia dei padroni di casa, la Peimar ha risposto con la calma e la perizia dei suoi uomini più rappresentativi, ottenendo un successo che non dà adito a recriminazioni, suffragato nel cuore del derby, cioè nella parte centrale del terzo e quarto parziale.

Marco Lepri


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account