13 Aprile 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

IL REGGISENO COMPIE 100 ANNI

14-11-2012 22:58 - News Generiche
In questi giorni corre il centesimo anniversario del reggiseno, accessorio imprescindibile per ogni donna.

Da anni oggetto di seduzione e provocazione, nasce esattamente un secolo fa nel 1912. Il primo prototipo, ideato da una giovane ereditiera americana, Mary Phelps Jacob, nipote dell´inventore del battello a vapore Fulton, era una sorta di tracolla in grado di separare il seno grazie a due fazzoletti e a delle fasce per neonato. Da allora l´evoluzione del reggiseno non si fermò e si adeguò alle esigenze sempre più diverse delle donne.

Negli anni ´20, una meravigliosa Greta Garbo porta sugli schermi lo stile alla garconne, che punta su abiti dal taglio maschile. Il reggiseno, in questi anni, appiattisce il seno, quasi a farlo scomparire, per una sensualità celata sotto strati di abiti maschili.

Negli anni ´30, il reggiseno diventa uno strumento ´pop´, poichè arrivano i tessuti elastici come il nylon e il rayon, subito applicati ai reggiseni, che smettono di essere di seta e diventano a portata di tutte le tasche. Da questo momento in poi i reggiseni vedranno il loro momento di gloria, poichè le donne decideranno di non separarsene più.

L´apice del successo arriva, però, solo dopo la Seconda Guerra Mondiale. Anni in cui trionfano le pin-up, che del reggiseno fanno la loro prima arma di seduzione. Curve ben definite ed esaltate sotto a corpetti strizzati e a scolli profondi. Seni ben in vista, aiutati anche dai primi reggiseni ´push-up´, creati con dei cuscini d´aria che aumentano il volume. Di questi anni è anche l´applicazione della Lycra alla composizione dell´intimo, che diventa così finalmente confortevole.

Negli anni ´60, il percorso del reggiseno ha una battuta d´arresto, quando le curve perdono l´appeal guadagnato fino a quel momento e spopolano ideali di bellezza come Twiggy, modella magrissima, che snobba il reggiseno. Viene esaltata una sensualità priva di curve, che porterà a quella che sarà poi la lotta al femminismo, quando centinaia di reggiseni vennero bruciati nelle piazze in senso di protesta.

Gli annii ´70, però, vedono il grande ritorno del reggiseno, soprattutto in Francia. Sul mercato francesce, infatti, viene lanciato il primo reggiseno senza cuciture e modellato sul corpo, a cui seguono, negli anni ´80, una valanga di modelli adatti alle più disparate occasioni. Dobbiamo aspettare la metà degli anni ´90, comunque, per la più grande rivoluzione: il Wonderbra, che riesce a regalare anche una taglia in più.

Ormai, a cento anni dall´invenzione di questo prezioso alleato, ne troviamo sul mercato di tutti i tipi, da quello sportivo a quello a balconcino, da quello contenitivi a quello "intelligente", creato in Australia nel 2007 e che contiene sensori intelligenti che dovrebbero assecondare il movimento dei seni. Le case di moda non fanno altro che inventare nuovi modelli e nuove decorazioni accattivanti per notti sempre più indimenticabili.
Il marchio di lingerie Victoria´s Secret ne ha ideati addirittura ricoperti di perline e diamanti, certo non il massimo della comodità, ma sicuramente di forte impatto visivo.
Appare chiaro, dunque, che il reggiseno non è più solo una questione di utilità e comfort (ammesso che mai sia stato solo questo!), ma uno strumento da utilizzare come parte imprescindibile nell´arte della seduzione, che ormai le donne hanno imparato ad usare al meglio per potersi permettere di essere un po´ garconne e un po´ pin-up in base all´umore.

Fonte: Floriana Manciagli - Life & Style

Nella foto: Sofia Loren in una scena del film "Ieri, oggi,domani" (1963) diretto da Vittorio De Sica.

Realizzazione siti web www.sitoper.it