05 Ottobre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

INTER-MILAN SARA´ SENZA COREOGRAFIE

22-12-2013 17:18 - News Generiche
La polizia vieta l´ingresso del materiale alla Sud
In mattinata il divieto della Questura, solidarietà dalla Nord che ha deciso di cancellare il suo spettacolo pre-partita. La Questura: "Striscioni con messaggi non autorizzati". La risposta della Sud: "Tutto approvato dal Milan, nessun contenuto razzista o provocatorio".

Sembra un derby tormentato, almeno sul fronte dei tifosi. Dopo il tormentone curva Nord aperta sì o no, un altro scossone: questa sera non ci saranno infatti le coreografie da parte delle curve milanesi. In mattinata gli agenti della Digos della Questura di Milano hanno vietato ai tifosi milanisti di introdurre all´interno dello stadio Meazza alcuni materiali necessari per allestire la coreografia. Pochi minuti dopo, è arrivata la solidarietà della Nord che ha deciso di cancellare il suo spettacolo pre-gara.

LA SORPRESA — Il caso è nato a metà mattinata, quando la Questura di Milano, a sorpresa, ha vietato ai tifosi milanisti l´ingresso di alcuni materiali fondamentali per realizzare la coreografia progettata per il derby.
In particolare, gli agenti della Digos hanno bloccato l´accesso allo stadio di tutti gli striscioni che solitamente entrano a San Siro, e di circa una cinquantina di bandiere.
Inoltre è stato chiesto di srotolare sul piazzale Angelo Moratti il telone centrale della coreografia progettata per il derby, la parte più spettacolare, dalle dimensioni di 30 metri per 30, con al centro la scritta "Curva Sud Milano".

DALLA QUESTURA — La Digos è intervenuta all´esterno dello stadio Meazza per visionare i contenuti degli striscioni che fanno parte della coreografia.
Dopo il rifiuto degli ultras, l´ingresso nello stadio del materiale è stato vietato. Dalla Questura hanno fatto sapere che il provvedimento è scattato a causa "della recalcitranza dei tifosi a mostrarla, come solitamente previsto, al momento dell´accesso allo stadio. Ciò fa presumere che i contenuti fossero diversi da quelli preventivamente presenti ed autorizzati".

GLI ULTRAS — Su quanto accaduto, gli ultras della curva Sud del Milan hanno spiegato che "la coreografia era stata già vista ed autorizzata dal Milan, e che non conteneva alcun contenuto razzista o provocatorio".
La Digos ha chiesto agli ultras di srotolare gli striscioni sul piazzale, sotto la pioggia: la Sud si è rifiutata perché quest´operazione avrebbe inevitabilmente rovinato lo striscione.

SOLIDARIETA´ INTERISTA — A Milano, in mattinata, la notizia ha fatto velocemente il giro della città.
L´eco di quanto accaduto sul piazzale Angelo Moratti è naturalmente arrivato anche negli ambienti del tifo nerazzurro: immediata è stata la solidarietà espressa dai ragazzi della curva Nord interista.
Una solidarietà concreta: la Nord ha infatti deciso di cancellare il suo spettacolo pre-partita. Un vero peccato: sarà un derby senza coreografie.

IL RETROSCENA — Già nella serata di sabato il clima era diventato teso. Al Clan di Sesto San Giovanni, abituale luogo di ritrovo dei ragazzi della Sud, gli agenti della Digos e un nutrito numero di poliziotti hanno accompagnato pompieri, tecnici dell´Asl, uomini della polizia locale del nucleo commercio e annona per un´ispezione, chiudendo le strade di accesso al locale.
In quel momento circa 300 tifosi rossoneri si erano ritrovati per il consueto brindisi di Natale.

Giorgio Specchia - Mario Pagliara
La Gazzetta dello Sport

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account