13 Agosto 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

LA CASTELLANA SBATTE LA PORTA IN FACCIA AI "LUPI"

23-10-2016 07:33 - News Generiche
E´ andata male con Castellana Grotte. Il primo dei due big-match interni, con le due squadre di vertice (New Mater Bcc e Siena) ha visto uscire sconfitti i "Lupi" per 3-0.
Che fosse stato un sabato difficile ce n´erano tutte le premesse: orario scomodo ed inusuale, mal digerito dalla gente del PalaParenti, la concomitanza di Milan-Juventus e la pericolosità dei ben assortiti avversari.
Morale della favola: 300 presenze in meno rispetto alla prima di campionato, con un calo da 800 a 500 spetttori. Comunque, viste le antipatiche premesse, c´era chi si sarebbe contentato di averne almeno 400 sugli spalti ragion per cui, alla fine, abbiamo "migliorato" di 100 unità. Prendiamola così.
La squadra ospite ha vinto meritatamente e questo ci poteva stare. Pugliesi più quadrati, più forti, meglio assortiti e chi più ne ha più ne metta, con "Virus" Cazzaniga e Moreira a torturarci; inutile girare intorno all´argomento. Nel terzo set, dopo l´innesto di un Del Campo incontenibile per voglia di fare, freschezza, volontà e decisione al posto di uno spento Tamburo (nella foto di Veronica Gentile), la Kemas Lamipel avrebbe almeno meritato di riaprire la gara, ma la sfortuna ha recitato la sua parte.
Per cui niente da fare e tutti a casa a leccarsi le ferite. Naturalmente con l´augurio che queste vengano lenite in fretta e, su questo, dovranno agire in tempi rapidi gli addetti ai lavori perchè, al netto degli infortuni e degli "acciacchi" di inizio stagione, la situazione non è affatto allegra. Anzi...
Tuttavia abbiamo fiducia: in società c´è gente attenta che, dopo la necessaria autocritica, saprà da dove ripartire.
Situazione Curva. Questa, diciamo che a singhiozzo è pervenuta, con tutte le croniche pecche del caso ma, considerate le defezioni annunciate dei "pasdaran" juventini e milanisti, un certo tifo - seppure a tratti e con insufficienti pause - c´è stato.
La Curva si è esaltata quando la squadra ha tenuto il passo dei rivali e si è squagliata, nei passaggi a vuoto di Guimaraes e soci, nel corso dei tre parziali.
Chi è venuto in Curva ha fatto quello che, in certo qual modo, ha potuto oppure ha voluto, perchè si fa prima ed è più facile, pensare a sè stessi, che ad un discorso che accomuni gli altri, in particolare quelli che mettono e tolgono gli stricioni da una vita. Tanto ci sono sempre loro...
Almeno una cosa buona c´è stata: i tamburi hanno suonato bene ed a tempo, da gente che sa il fatto suo, elementi recuperati, si spera, di nuovo disponibili. Un suono bello "rotondo" che ha "riempito" un palazzetto che, quando il pubblico cala numericamente, migliora come "acustica" del tifo. Sembrerebbe impossibile ma è così.
Qualitativamente ci sono anche stati degli ottimi "spezzoni" di sostegno alla squadra. Piacevolissimo il quadretto della famiglia di "Mao" Maini, con la sorella Silvia ed i bambini, con sciarpe e bandiere come ai bei tempi. Come avevamo già scritto la scorsa settimana i bambini sono il futuro e, chi li porta al PalaGiancarlino, dà dimostrazione di mentalità biancorossa ed attaccamento. Si vede che questi genitori hanno ben imparato la lezione da giovani. Voto alla Curva: 5/6, confidando sulla presenza - per il Siena - di chi è mancato all´appello.
Per oggi basta, anche se avremmo voglia di scrivere di tutto e di più. Riteniamo giusto fermarci, con la speranza che questa domenica sia di meditazione, di analisi del momento e di riflessione per le varie commissioni del club e di "ricarica" delle batterie per quelli della Curva. Fra sette giorni, cari ragazzi, c´è il derby toscano col Siena.

Lemar per Sito F.d.L 1977 - (Che domenica bestiale - Fabio Concato - 1982)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account