01 Ottobre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

LA CUOIOPELLI ATTENDE IL CONSIGLIO FEDERALE

03-06-2020 06:30 - News Generiche
Venerdì prossimo, vale a dire fra due giorni, il Consiglio Federale deciderà su promozioni e retrocessioni nell'intero panorama dilettantistico nazionale.
La Cuoiopelli saprà definitivamente in quale categoria militerà nella stagione 2020-21.
Dopo lo stop ai campionati minori, a inizio marzo, si era diffusa la convinzione che i problemi fossero terminati per il club biancorosso.
Si era radicata la certezza, in maggio, di conservare il posto in Eccellenza. Tuttavia manca ancora l'ufficialità: lo scorso 25 maggio, sono state vane le proposte del presidente del comitato regionale Mangini, il quale ha così lasciato la decisione al Consiglio Federale.
Per cui la Cuoiopelli è ancora nell'incertezza, in ansia per sapere in quale campionato militerà nella prossima stagione.
Claudio Pagni, figura di spicco del club, è chiaro: “Non sappiamo nulla, non ci sono neppure indiscrezioni sul caso. Stiamo aspettando da settimane e, la Cuoio ha già pagato a caro prezzo il coronavirus, che si è portato via ad inizio aprile, il presidente Renzo Soldani. Temporaneamente sono io a ricoprire questa carica, ma si è trattato di un cambio obbligato, dettato dalle circostanze. Vediamo per quanto tempo resterò ancora in carica. Potrebbero esserci nuovi ingressi in società con nuovi incarichi”.
La Cuoiopelli, domenica primo marzo scorso, dopo l'ultima gara disputata in quel di Montecatini, era al terz'ultimo posto in classifica nel campionato di Eccellenza.
Stando ad alcune voci potrebbe retrocedere soltanto l'ultima in graduatoria al momento dello stop, come pure non potrebbe esserci alcuna retrocessione.
Però non c'è alcuna certezza e, fino a quando non si pronuncerà il Consiglio Federale, lo stato d'animo dei dirigenti non sarà dei più sereni.
Se le cose andranno bene la Cuoio resterà in Eccellenza oppure se verrà adattato il criterio messo in atto per la serie D, i santacrocesi scenderanno in Promozione.
“Comunque vada – precisa Pagni – il calcio non morirà a Santa Croce. La Cuoio ci sarà. Posso anticipare che, qualsiasi sia la categoria, imporremo una riduzione nei rimborsi. Dovremo ridimensionare le spese.
I giocatori dovranno capire che il momento è delicato e dovranno venirci incontro. A Santa Croce si è ripreso a lavorare da due settimane ed il lavoro scarseggia. Dobbiamo parlare con i nostri sponsor più vicini e su quanti ci supportano con simpatia e affetto. Il periodo è complicato, per cui avanti con la nostra politica, restando con i piedi per terra. Quello che la Cuoiopelli ha pattuito con i suoi ragazzi e lo staff, lo ha sempre mantenuto. La squadra del prossimo anno – conclude Pagni - sarà giovane, integrata da alcuni giocatori esperti. Ma aspettiamo dopo domani, quando sapremo in quale categoria militeremo”.

M.L.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account