26 Novembre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

LA CUOIOPELLI CONFERMA TUTTI: "MA SVEGLIATEVI"

13-10-2016 06:57 - News Generiche
Riunione dopo il ko di San Gimignano tra dirigenti, allenatore e giocatori.
E´ andata ben oltre l´ora di cena di lunedì la riunione tra società, staf tecnico e giocatori della Cuoiopelli dopo la figuraccia di San Gimignano. Si sono guardati negli occhi tutti, dal presidente Renzo Soldani al direttore sportivo Adamo Puccini, fino al direttore sportivo Sandro Marcheschi, all´allenatore Carlo Caramelli e ai giocatori per i quali ha parlato il capitano, Gabriele Cerri ammettendo che «non è questo l´andamento che tutti si aspettavano, bisogna guardarci in faccia e cambiare passo». «I giocatori sono stati richiamati all´ordine e alle loro responsabilità – dice il direttore sportivo Sandro Marcheschi – Visto che la società sta facendo la sua parte in maniera ineccepibile, per ora sono i giocatori che mancano.
Ripeto che bisogna essere meno bellini e più pratici e soprattutto affrontare le partite con il piglio giusto da subito, senza aspettare di prendere gli schiaffi dagli avversari, come è successo a San Gimignano dove è vero che nel secondo tempo abbiamo giocato a una porta, la loro, sbagliato un rigore e colpito due traverse. Ma non si può concedere agli avversari un vantaggio di tre gol nel primo tempo, senza giocare».
La societa´ ha confermato piena fiducia all´allenatore Carlo Caramelli e a tutto lo staf tecnico e ai giocatori, dimostrando di credere in tutti loro. Ma, non è una fiducia incondizionata.
«I campanelli d´allarme sono suonati e sono chiari – aggiunge il direttore sportivo della Cuoiopelli – Devono servire a dare una scossa a tutto l´ambiente, a partire da domenica prossima nella partita in casa contro il Castelfiorentino. Figuracce come quella di domenica a San Gimignano non sono accettabili. Per giocare a pallone bisogna dare il massimo dal fischio d´inizio per far emergere il valore tecnico. La migliore
tecnica non basta».
Il direttore generale Adamo Puccini è stato chiaro: «Non è nel costume e nelle abitudini della Cuoiopelli mandare via giocatori durante il campionato, ma è chiaro che da tutti ci aspettiamo un cambiamento di passo». Domenica, come detto, al «LiberoMasini» di Santa Croce arriva il Castelfiorentino che ha 9 punti ed è in zona play off. Su cinque partite ne ha vinte tre e perse due. Delle tre vittorie, due sono arrivate in trasferta:
a Cecina e a Larciano. Una squadra difficile, insomma, per la Cuoiopelli in cerca di riscatto.

Fonte: g.n. - La Nazione

Nella foto di Pamela Camarlinghi: un momento della presentazione della Cuoiopelli, nello settembre scorso, in piazza del Popolo.






Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account