23 Giugno 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

LA CUOIOPELLI RICOMINCIA COL PARI DI CENAIA: 1-1

12-02-2022 21:20 - News Generiche
CENAIA: Serafini, Rossi, Tammaro (24'st Cecchetti), Papini, Malara, Fariello, Freschi, Caciagli, Cosi (24'st Rossi), Remedi A. (43'st Matteoli), Puccini. A disp.: Simoncini, Bertuccelli, Carlucci, Degli Esposti, Gambini, Fornaciari. All. Macelloni.
CUOIOPELLI: Lampignano, Accardo (35'st Boghean), Martinelli (16'st Bracci), Balduini, Passerotti (39'st Baroncini), Chelini, Dal Poggetto (16'st Iannello), Cornacchia (16'st Martini), Falchini, Borselli, Cavallini. A disp.: Lensi, Citti, Bagnoli, Giordano. All. Marselli.
ARBITRO: Biagi di Pisa
RETI: 12'st Cosi, 19'st Falchini
NOTE: Espulsi Puccini al 40'pt, Fariello al 20'st e Cecchettiallo scadere.

Davide Marselli, allenatore della Cuoio, aveva previsto una gara avara di gol in quel di Cenaia ed è stato un buon profeta.
E' infatti finita per 1-1, senza vinti né vincitori. Una partita molto sentita per la presenza di alcuni ex conciari nelle file arancioverdi, come Caciagli, Remedi e Rossi.
Il primo tempo non ha offerto grandi emozioni ed è stato giocato su ritmi blandi.
Cavallini ha impegnato su punizione Serafini e Cosi non ha capitalizzato un' occasione per il Cenaia.
Nella seconda frazione i locali sono stati più intraprendenti rispetto alla prima, passando in vantaggio con Cosi, abile ad anticipare Lampignano.
Marselli, con tre cambi, ha rimesso in corsa la Cuoiopelli.
Pareggia Falchini e poi, per gli arancioverdi (che chiuderanno in otto), iniziano le sofferenze.
I biancorossi hanno alcune grosse occasioni. Grande parata di Serafini su Passerotti, poi una clamorosa occasione di Bracci finisce alta sulla traversa.
Infine Cavallini da trenta metri coglie l'interno dell'incrocio dei pali e la palla esce dalla parte opposta.
La Cuoio non è baciata dalla dea bendata e le due squadre incassano un punto ciascuno.
Così Marselli: “Tornavamo in campo dopo 50 giorni. Nell'altro anticipo è finita 0-0 fra il Fucecchio e la capolista Livorno.
Peccato perchè la partita si era messa bene per noi. Il Cenaia era rimasto in nove ma , complici un paio di legni ed un super Serafini autore di tre interventi miracolosi, non siamo riuscitia ad imporci. Resta il rimpianto per che potevamo andare a meno due dal Livorno. Alla fine abbiamo colto il decimo risultato utile consecutivo. Consolidando il secondo posto. Avanti così e, sabato prossimo, avremo una sfida tanto difficile quanto importante col Perignano al Libero Masini”.

Marco Lepri

Realizzazione siti web www.sitoper.it