25 Maggio 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

LE COPPE NEI GIORNI DELLA MERLA

30-01-2017 06:57 - News Generiche
Il 29, 30 e 31 gennaio sono definiti i "giorni della merla" perché dovrebbero essere i più freddi dell´anno. C´è anche una leggenda, quella della merla, appunto ed è questa:
"Faceva un gran freddo; i merli allora erano tutti bianchi e la merla continuava a guardare in giro, non sapendo dove andare a posarsi per il freddo che faceva. Finalmente vide un camino fumante e disse al merlo suo compagno: "Guarda quel camino come fuma; entriamo a scaldarci". E lui disse: "Va bene, entriamoci".I merli entrarono nel camino e ci rimasero tre giorni e tre notti.
Passati i tre giorni la merla guardò fuori, vide che era spuntato nuovamente il sole e disse: "Usciamo". Ma appena usciti si guardarono e la merla disse al merlo: "Ma guarda come sei diventato nero!". "Eh, ma anche tu" - rispose il merlo. E da quel giorno i merli sono rimasti tutti neri, con il becco giallo e le zampine gialle, e gli ultimi tre giorni di gennaio, in ricordo di questo avvenimento sono detti i giorni della merla".
Quest´anno, nei giorni della merla, si sono disputate a Casalecchio di Reno le finali di Coppa Italia, sia per la Superlega che per la A2.
Quella di A2 è andata al Siena che ha sconfitto per 3-0 il Tuscania, privo del regista Pinelli. Sergio Noda è stato eletto quale miglior giocatore dell´incontro.
Già, Sergio Noda, ex "lupo" che, con i suoi 22 punti (Padura Diaz si è fermato a 15), ha trascinato i biancoblu al successo. Noda è un uomo di coppa; sei anni fa, la vinse proprio coi "Lupi", giocando una gran partita a Verona, contro Ravenna. I biancorossi, come si ricorderà, vinsero per 3-0.
Successivamente, dopo la Coppa Italia di A2 è stata assegnata quella di A1 o di Superlega che dir si voglia. Noi siamo un pò all´antica e, la parola A1, ci viene in detta più facilmente, rispetto a Superlega: dobbiamo ancora farci l´abitudine.
Qui ha vinto il Generale Blen (3-1 su Trento), con la sua Lube Civitanova, salendo sul palco da vincitore come quel 23 gennaio del 2011. Allora vinse la Coppa Italia di A2, insieme a Noda, appunto, con la squadra di Santa Croce . Ieri ha invece trionfato lassù, dove osano le aquile: complimenti Generale.
Fra i vincitori segnaliamo anche un altro ex "lupo": il centrale Davide Candellaro, già in biancorossso nel 2011-12 in A2 ed alle dipendenze di Fulvio Bertini, per parte della stagione.
Ecco, ieri tre ex biancorossi hanno fatto festa e trionfato. Ci ha fatto piacere per loro. Ma guarda un po´, vince sempre chi ha giocato nei "Lupi"!

Sito F.d.L. 1977


Realizzazione siti web www.sitoper.it