19 Maggio 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

LO STRISCIONE E LE TRASFERTE INDIMENTICABILI (di Mau)

04-08-2016 09:56 - News Generiche
Lo striscione racchiude in sé, in una sola parola, tutto il significato del gruppo.
Lo striscione va sempre difeso, onorato perchè dimostra il senso di appartenenza e di aggregazione di chi fa parte e si sente parte della Fossa dei Lupi.
Portalo ovunque con onore, anche in due, ma bisogna portarlo.
Mi ricordo tante trasferte a cominciare da quella nel lontano campionato di A2 1986-87 a Sesto Fiorentino in A2. Per me fu il battesimo del fuoco in trasferta, avevo 14-15 anni; alla fine prendemmo delle diffide.
L´importanza dello striscione l´ho capita quando andai a Modena all´All Star Game, nella stagione 1992-93 e, da solo, portai lo striscione, quello grande della Fossa dei Lupi. Su consiglio del Lemar, lo misi nelle curva ospiti, in grande evidenza. Lo videro dappertutto: che soddisfazione!
Per me resta simpatica anche la trasferta a Mantova in B1 nel 1993-94, contro il Bustaffa, dove andammo in nove e con me c´erano Matteo Pantani, il Ciaba, i fratelli Gufoni, Robertino Bilanceri, Lorenzo Sabatini e Marco Duranti, alias il Nocio. Al nostro arrivo guardai i ragazzi e dissi: "Sparpagliatevi e occupiamo la città", fra grandi risate da parte di tutti.
Ancor prima, sempre negli anni Novanta, ci presentammo in tre a Città di Castello in A2 e con me, se non sbaglio, c´erano Boccio, Lucio Verbeni e Collo. Portammo lo striscione grande e beccammo un bel 3-0 contro una squadra fortissima per l´epoca.
In cinque (io, Fajo, Tazza, Tommy e Clara), andammo a Schio, di giorno di lavoro, nel campionato di A2 2002-03.
Bellissime, l´anno dopo(2003-04) le trasferte di Crema ed ancora a Schio con un pullman doppio.
Da ricordare, nella stagione 2004-05 la trasferta di Grottazzolina con qualche tafferuglio iniziale ed anche quella di Bassano del Grappa per la vittoriosa finale della Coppa Italia 2005, in macchina: io, Giampierone, Sax e Tazza.
Sempre quell´anno, di lunedì a Bolzano, per una vittoria decisiva sulla via della A1.
Poi, in A1 a Modena, di lunedì, quando tutto il PalaPanini rimase insilenzio ad ascoltare un tifo bello ed ordinato.
Ne rammento tante altre come quella in A2 a Città di Castello (2010-11), di giorno di lavoro, con la "Fossa" ad occupare la curva del palazzetto locale, con un tifo incredibile per una bella vittoria per 3-2.
L´ultima trasferta l´ho fatta l´anno scorso, alla prima giornata a Spoleto, con Nariponta e Lisa in B1. Ora che siamo tornati in A2, voglio riprendere a viaggiare al seguito dei "Lupi". Porterò ovunque lo striscione da trasferta, con dedizione e segno di appartenenza.
La Fossa dei Lupi si avvicina alla grande al 40esimo anno di vita. E´ dal 1977 che esistiamo e che siamo vicini ai nostri colori. Forza "Lupi", lottate sempre da Ultras.

Maurizio Macchia per Sito F.d.L. 1977

Nella foto: lo striscione da trasferta della Fossa, in mezzo a quello del Gruppo Scolvolti e dei Boys, a Longarone (Belluno), nel campionato di A1 1985-86.

Realizzazione siti web www.sitoper.it