27 Settembre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

"LUPI" A BRESCIA, MA COMATI NON CI SARA'

30-11-2018 07:06 - News Generiche
I “Lupi” giocano domani sera a Brescia (ore 20,30) nell’anticipo della nona di campionato.
Si giocherà al palazzetto San Filippo dove non sarà però presente all’incontro l’ex presidente Gianni Comati (nella foto), venuto a mancare pochi giorni fa all’età di 72 anni, compiuti proprio di recente.
Un male incurabile se lo è portato via, lasciando una grande tristezza nell’ambiente della pallavolo.
Comati, storico dirigente della pallavolo bresciana, si è arreso al termine di una breve e coraggiosa battaglia, contro il terribile male che lo perseguitava da pochi mesi.
Questi era nato a Busseto e si era trasferito a Brescia, negli anni Sessanta, portandosi dietro la sua grande passione per la pallavolo.
Qui si era messo in gioco, dando man forte non solo sul piano del gioco, ma anche come supporto economico, ad una squadra militante in Prima Divisione: il Tartaglia.
«Era il più grande di tutti noi – ha ricordato il professor Luigi Zizioli, storico allenatore bresciano – ed era l’unico che lavorava e aveva qualche soldo in tasca».
Comati trascina il gruppo fino alla B negli anni Settanta, ma la squadra retrocede in C nel 1977-78, rischiando di scomparire.
Poi ritorna in B e mantiene la categoria nel 1980-81 e, proprio nel 1981, si costituisce la Pallavolo Brescia.
Nel 1985-86 arriva la promozione in A2. Comati assume la carica di presidente nel 1987-88 e, nella seconda metà degli anni Ottanta, ci sono i primi incontri con i “Lupi” santacrocesi, in campo e in Lega.
Le due società si conoscono e il Brescia viene invitato a disputare la terza edizione del Memorial Parenti a Santa Croce nel dicembre del 1988.
I ragazzi di coach Zizioli soggiornano all’Hotel Cristallo e la squadra, al gran completo, eccetto il centrale Baldi, entra nella barberia Play Boy di Carlo Giammugnani, introdotta da chi scrive, per un saluto, in un luogo dove di calcio e pallavolo si parla per ore.
Con Comati presidente, i bresciani disputano tre stagioni consecutive di A2 e due di A1 e Gianni viene eletto prima consigliere di Lega A2 nel 1988-89 e, l’anno successivo, per un biennio, vicepresidente.
Ottiene la sua prima promozione in A1 nella stagione 1990-91 e la sua presidenza dura fino al 1993-94 per poi cedere la società, dopo sette stagioni, al gruppo Camozzi.
Negli ultimi anni in Gianni Comati si era risvegliata la passione per il volley e si era avvicinato all’Atlantide Brescia della famiglia Zambonardi, in modo costruttivo con preziosi consigli.
Domani sera Comati non sarà al San Filippo, ma il suo ricordo sarà sempre vivo in tutti coloro che l'hanno conosciuto e apprezzato.

Marco Lepri


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account