21 Maggio 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

"LUPI", LA VITTORIA DI BRESCIA VALE IL SETTIMO POSTO

07-03-2021 22:30 - News Generiche
BRESCIA: Tiberti 2, Bisi 17, Boscardini Esposito 11, Candeli 7, Cisolla 13, Galliani 9, Franzoni (libero), Orlando, Tasholli, Cogliati n.e, Crosatti (libero) n.e, Tonoli n.e, Ghirardi n.e, Bergoli n.e. All: Zambonardi.
KEMAS LAMIPEL: Acquarone 2, Walla 32, Copelli 10, Festi 12, Colli 8, Cappelletti 15, Sorgente (libero), Prosperi, Robbiati, Di Marco n.e, Caproni n.e, Andreini n.e, Sposato (libero) n.e, Mannucci n.e. All: Montagnani.
Arbitri: Pipitera e Rossi.
Successione set:26-24; 20-25; 22-25; 24-26.
Battute sbagliate Brescia: 11; Aces: 4; Muri: 11.
Battute sbagliate Lupi: 21; Aces: 5; Muri: 11.
Note: gara a porte chiuse per Covid.

I “Lupi”, in salute, azzannano anche in trasferta.
Dopo tre vittorie consecutive al tie-break fra le mura amiche, i biancorossi si impongono per 3-1, a Brescia.
Stavolta non si va al quinto set al San Filippo, campo sempre avaro di soddisfazioni, dove i biancorossi tarpano le ali ai Tucani di coach Zambonardi. Questi aveva promesso battaglia ed i conciari l’hanno accettata, fin da subito, prevalendo al termine di un confronto serrato ed equilibrato, portato dalla loro parte, con forza di volontà e un bomber Walla mostruoso.
In certi frangenti i lombardi si sono guardati in faccia, non sapendo come contenere le bordate dell’indiscusso protagonista della serata, autore di ben 32 punti. Tenerlo a freno è stato impossibile.
Tuttavia, tutta la Kemas Lamipel ha brillato, esprimendosi su alti livelli. Molto bene il centrale Festi ed il sempre più convincente Cappelletti. Questi si è conquistato la titolarità. Degni di menzione gli altri, da Acquarone a Colli, da Copelli a Sorgente.
Sono stati commessi ancora ben 21 errori in battuta che, se limitati, avrebbero permesso alla formazione di coach Montagnani di fare ancora meglio. Ma per stavolta può andar bene così, anche perché sono stati cinque gli aces messi a segno.
Al momento dell’invasione sotto rete, di un giocatore di casa, che ha decretato il punto finale del quarto set, Montagnani, ha esultato con forza, per l’impresa dei suoi.
I ragazzi l’hanno guardato, restando un pochino sorpresi, ma la posta in palio era decisamente alta e il Comandante biancorosso teneva a riscattare la sconfitta dell’andata.
I tre punti permettono così ai “Lupi” di superare di due spanne l’Atlantide, agguantando il settimo posto a quota 29.
Restano da giocare due gare con Ortona in casa e Siena in trasferta, più il recupero con Lagonegro di mercoledì 17. La posizione finale può migliorare ancora.
Primo set ai bresciani (26-24) con la Kemas Lamipel che paga gli otto errori al servizio, di cui gli ultimi due decisivi.
Nella seconda frazione i “Lupi” comandano con autorità nella parte finale: 20-25.
I padroni di casa capiscono che sarà complicato venire a capo di un avversario che non lascia nulla d’intentato.
Nel terzo gioco l’inizio è equilibrato, poi Festi mura Bisi (19-22) e i biancorossi scattano (21-24) chiudendo sul 22-25.
Nel quarto parziale le due formazioni si rincorrono con alterne fortune. Scattano bene i conciari (0-4) ma poi sono i locali a mettere la freccia: 12-9 e 16-13. Parità a quota 16 e 18.
Nel finale, Walla è una furia devastante, che si abbatte inesorabilmente su Cisolla e soci (24-26) per l’affermazione dei santacrocesi.

Marco Lepri

Nella foto: Walla tiene sotto pressione il muro bresciano.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account