22 Aprile 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

MOURINHO ALL´INTER. MANCINI PER LA PANCHINA DEI "LUPI"?

28-05-2008 - News Generiche
Moratti ha reso noto, martedì scorso, il suo nuovo programma: via Mancini arriva Mourinho. Il numero uno del club nerazzurro (a sinistra nella foto Inter.it) ha deciso così e ora il Mancio è libero. Libero e retribuito con un contratto che, come da contratto, l´Inter dovrà onorare per altri quattro anni.
Mancini (a destra nella foto Inter.it) è libero di fare quello che crede, tanto riscuoterà (giustamente) tutto fino all´ultima lira.
I "Lupi", al momento, sono senza allenatore anzi, senza il primo allenatore, perchè il "secondo" è già stato deciso che sarà il pisano Fulvio Bertini.
Il budget biancorosso prevede una cifra tot per il tecnico: più di quel tanto non si può spendere.
Così ho chiamato il Professore al telefono e gli ho detto:"Leo, senti Mancini".
Lui ci ha riso di gusto, poi ha detto:"Infin dei conti anche Velasco, dopo i grandi trionfi col volley, provò esperienze calcistiche prima con la Lazio e poi con l´Inter, per cui ...".
Poi il Professore, facendosi più serio, mi ha fatto presente:"Certo con tutti quei milioni di euro per pagare Mancini e Mourinho, almeno uno per i "Lupi" ci starebbe bene... in beneficenza".
- Professore, ma a che punto siamo con il nuovo coach della Codyeco?
- "Potremmo anche pensare a un allenatore giovane - dice Leo Ciardi - ad un emergente che abbia voglia di salire dei gradini; di imporsi, di mettersi in gioco coi "Lupi". I tecnici di A2 che ci sono stati offerti dai vari procuratori non ci interessano. Potremmo pensare a qualcosa di nuovo per il futuro".
- Allora Professore, senti anche il Mancio. Viene da Jesi, quando i "Lupi" nel 1983-84 batterono lo squadrone di Velasco, forse il Mancio ne sapeva qualcosa di quel duello fra la squadra della sua città e la nostra. Magari, chissà, forse andava anche alle partite della squadra di Velasco. Se Mancini volesse provare col volley io gli darei fiducia: tanto a pagarlo ci pensa Moratti, per noi non sarebbe poi una grande spesa tenerlo a Santa Croce.
Ride Leo ma anche lui, da interista come il suo interlocutore, si fa più serio quando gli dico che Roberto, nei suoi quattro anni all´Inter, ha portato la cultura del successo in un club imbattibile nello sciuparlo. Con Mancini sono arrivati due scudetti (più uno a tavolino), due Coppe Italia e due super coppe di Lega.
Ora arriva Mourinho e, per me, è un bel salto al buio, pieno di incognite. Io, il Mancio l´avrei tenuto. (Lemar)

Realizzazione siti web www.sitoper.it