24 Aprile 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

NGM DEVE FRENARE LA CADUTA LIBERA

15-02-2011 11:26 - News Generiche
Ora è a rischio pure il terzo posto con Città di Castello al top.
Un allenatore arrabbiato e una tifoseria ironica, ma amara nel suo commento alla sconfitta dei "Lupi" a Perugia.
"Potevamo fare di più", ha sottolineato il tecnico Gianlorenzo Blengini.
"Facciamo resuscitare anche i polli", ha scritto uno sportivo di ritorno dalla trasferta al sito della Fossa dei Lupi.
Insomma, un turno di campionato senza dubbio negativo per la Ngm, sconfitta al tie-break da una squadra in piena lotta per la salvezza, ma soprattutto di valori mediocri.
E così il terzo posto diventa difficile da mantenere, a meno che non subentri un´inversione di tendenza che al momento non sembra granché reale. I biancorossi appaiono in calo da tempo ormai ed è una sensazione che trova riscontro nei numeri.
Fatidico fu quel primo dicembre in cui i "Lupi" affrontarono al PalaParenti Padova senza nemmeno una sconfitta.
La batosta rimediata fu come un colpo da ko ben assestato.
Da quel momento c´è stata un´altalena di risultati (con in mezzo la vittoria della Coppa Italia, è bene ricordarlo), ma che ha visto i biancorossi nettamente in ritardo rispetto alle attuali avversarie per il terzo posto: Città di Castello, Genova e Sora, prime due a pari punti con capitan Baldaccini e compagni, la terza distanziata di una sola lunghezza.
Ebbene, da quella nona giornata di campionato, la prima sconfitta in regular season, a causa della quale i santacorcesi si ritrovarono dal primo al terzo posto in una sola botta, i "Lupi" hanno collezionato solo 19 punti, contro i 21 di Sora, i 23 di Genova e addirittura i 28 di Città di Castello.
Gli umbri all´inizio di dicembre avevano solo 12 punti contro i 21 di Santa Croce. Oggi sono a combattere per il terzo posto e a meno di clamorosi eventi lotteranno fino al termine, forti di una condizione mentale e fisica notevole.
Serve una scossa alla squadra di Blengini e l´auspicio è quello che arrivi già da domenica prossima nella partita casalinga contro Gela, anticipata alle 11.30 per permettere la trasmissione a Sport Italia della diretta televisiva.
Un appuntamento da non mancare, sia dal punto di vista del pubblico che della squadra. E che potrebbe regalare anche una situazione di classifica, visto che se Città di Castello dovrà affrontare la non irresistibile Reggio Emilia, per Sora e Genova ci saranno impegni ardui, rispettivamente contro Padova e Ravenna.

Andreas Quirici - Il Tirreno

Nella foto di Marco Bonucci: Tamburo pensieroso sul mondoflex del PalaEvangelisti.

Realizzazione siti web www.sitoper.it