01 Dicembre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

PADURA DIAZ TRASCINA, I "LUPI" TORNANO AL SUCCESSO

27-01-2020 06:26 - News Generiche
REGGIO EMILIA: Pinelli 2, Magnani 18, Mattei 16, Zingel 21, Dolfo 10, Ippolito 10, Morgese (libero), Catellani, Bellini, Scarpi n.e, Miselli n.e, Fabi n.e, Cagni (libero) n.e. All: Lorizio.
KEMAS LAMIPEL: Acquarone 2, Padura Diaz 24, Bargi 9, Larizza 8, Russomanno 6, Colli 17, Catania (libero), Mazzon 8, Di Marco, Prosperi, Marra, Andreini (libero) n.e, Mannucci n.e. All: Douglas-Pagliai.
Arbitri: Piubelli e Traversa.
Successione set: 21-25; 28-26; 24-26; 22-25.
Spettatori: 470.
Battute sbagliate Reggio Emilia: 16; Aces: 5; Muri: 10.
Battute sbagliate Lupi: 6; Aces: 5; Muri: 14.

I "Lupi" tornano alla vittoria imponendosi per 3-1 a Reggio Emilia.
I biancorossi conquistano tre punti fondamentali nel momento di maggiore necessità, tornando al successo dopo 56 giorni e sette sconfitte consecutive.
Il PalaBigi resta invece un Everest da scalare per i reggiani, i quali vedono issare sulla vetta, la bandierina biancorossa da parte di Padura Diaz e compagni.
Questi si portano a quota 20 in classifica, si assestano al settimo posto, tirando un bel sospiro di sollievo.
La gara, in questa fase della stagione, era cruciale per la Kemas Lamipel.
Seppur faticando, ma battendosi senza mai demordere, i conciari ce l'hanno fatta.
Reggio ha avuto nei centrali Zingel e Mattei due protagonisti, con ben 37 punti in due. Pinelli li ha azionati in continuazione, vista la serata no di Ippolito, il relativo contributo di Dolfo e l'alternanza di Magnani.
Il terzo set è stato determinante. Tensione alle stelle in campo con i "Lupi" in sofferenza ma bravi a chiudere grazie ad un muro di Mazzon ed un ace di Padura Diaz: 24-26.
Questi è stato il solito trascinatore prendendosi tante responsabilità.
Russomanno ha fatto la propria parte solo nel primo set per poi essere sostituito in corsa da un onesto Mazzon che si è guadagnato la pagnotta.
Bargi e Larizza hanno stretto i denti, lottando con Acquarone e Catania, mentre Colli ha alternato periodi di difficoltà ad altri di concretezza. Suo il punto finale.
Fin troppi i pallonetti nell'arco della gara, da ambo le parti, dettati dalla paura di sbagliare. La posta in palio era alta e i punti valevano il doppio.

Marco Lepri

Nella foto: un attacco di Padura Diaz.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account