23 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

"STAVOLTA ABBIAMO DATO IL CUORE"

07-02-2012 22:09 - News Generiche
Il tie-break premia ancora la Ngm. L´analisi di coach Bertini.
Decimo posto consolidato in attesa di guadagnare qualche posizione in classifica.
Il tie-break ha dato di nuovo ragione alla Ngm Mobile vittoriosa per 3-2 a Corigliano Calabro sul campo dei rossoneri del Caffè Aiello.
Il tecnico ponsacchino Fulvio Bertini (nella foto di Marco Bonucci) ha così commentato: "Siamo scesi a Corigliano con una serie di problemi: l´infortunio ad un occhio di capitan Baldaccini, una contusione ad un piede per Snippe ed alla febbre che ha colpito Tosi alla vigilia dell´incontro.
Avevo chiesto ai ragazzi di giocare col cuore e loro hanno disputato un gran partita su un campo notoriamente difficile.
Un plauso va anche al nostro staff medico, che ha messo in piedi chi non stava bene. E´ stata una gara dai mille volti.
Bravi noi nei primi due set a gestire gli scambi lunghi e a battere bene. Meglio loro nel terzo e nel quarto grazie ai cambi azzeccati e al calore del pubblico. Poi nel tiebreak, al quale noi siamo "abbonati", siamo stati puntuali a chiudere".
La Ngm Mobile, in vantaggio per 2-0 al termine di due parziali alquanto combattuti, è stata rimontata per le sostituzioni operate da coach Nacci che hanno cambiato l´andamento dell´incontro con De Giorgi per Kindgard in regìa, Santucci per Spescha di banda ma, soprattutto, col cubano Padura Diaz per l´australiano Edgar nel ruolo di opposto.
Il Caffè Aiello ne ha beneficiato in maniera esponenziale.
Lo scatenato Padura Diaz ha permesso ai locali di rifarsi sotto agguantando i conciari sul 2-2, portando così la gara al quinto set.
Al tie-break, dopo una fase equilibrata iniziale, i "Lupi" sono stati ispirati dopo il cambio del campo, incamerando specialmente con Snippe, Cetrullo e Hrazdira i punti necessari per imporsi per 15-10 per due punti legittimi ed un sicuro decimo posto in classifica.
Coach Bertini ha elogiato i biancorossi dicendo: "E´ stata una gara durissima coi primi due set vinti con carattere grazie alla correlazione muro-difesa.
Bertoli è stato un autentico tuttofare sostituendo più di un compagno di squadra. Questa si è battuta con grande spirito di corpo su un campo dove formazioni di riguardo come Castellana Grotte e Milano hanno perso punti importanti.
Il nostro successo va valutato in un´ottica positiva anche per altri aspetti".
Bertini non lo dice ma, nel clan conciario c´è chi fa presente che alcune decisioni del secondo arbitro Piluso di Cosenza, chiamato a sostituire Prati di Pavia, non hanno certo giovato ai conciari tuttavia ben decisi ad ottenere la vittoria con un impegno sempre rimarchevole.
Fonte: Marco Lepri-La Nazione

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account