27 Maggio 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

"SAGRA DEL GOL" TRA CUOIOPELLI E ATLETICO CENAIA

12-10-2021 06:30 - News Generiche
Tempo di sagre autunnali e, la “sagra del gol” è andata in scena domenica scorsa al Silvano Buti santacrocese, con il rocambolesco 3-3 fra la Cuoiopelli e l'Atletico Cenaia.
Si è giocato, come detto, al vecchio stadio di via di Pelle ed il duro terreno da gioco ha complicato la vita ad una formazione tecnica come quella biancorossa.
Inoltre ci si è messo anche il vento, soprattutto nel primo tempo, a scompaginare i piani degli uomini di Marselli.
Il vento ha poi dato una mano ai padroni di casa soprattutto nella parte finale della seconda frazione, quando c'è stata la necessità di rimontare.
Il Cenaia del tecnico Macelloni ha fatto la sua bella figura, confermando il proprio valore e la prerogativa dell'atletismo, soprattutto nella parte centrale del campo, dove Caciagli e compagni hanno sveltito il gioco, facendo loro diversi duelli e tenendo il pallino, specialmente nella prima parte della gara.
Gli arancioverdi hanno avuto nell'ex Remedi un autentico trascinatore e, prorpio l'ex biancorosso, è stato una spina nel fianco per i conciari, ai quali il numero 10 ospite ha rifilato una doppietta.
Suo il primo gol di testa su calcio d'angolo, dopo un primo intervento di Lampignano, chiamato involontariamente in causa da un errato colpo di testa del compagno di squadra Martinelli.
La Cuoio ha reagito, lottando contro il vento ed un avversario ostico quanto mai. Falchini ha pareggiato di testa dopo due conclusioni di Pirone e Zocco.
I santacrocesi hanno retto bene fino all'intervallo.
Poi ecco quello che non ti aspetti. E, quando nel secondo tempo, ti attendi una decisa partenza dei locali – a favore di vento – ecco, in una decina di minuti, il raddoppio di Remedi (su una dormita generale) ed il rigore di Cutroneo che inchiodano il risultato sul 3-1 per gli arancioverdi, con la Cuoio che ripete gli stessi errori di Livorno con l'Armando Picchi.
Su questo Marselli dovrà lavorare perché l'attenzione e la concentrazione non possono ancora restare negli spogliatoi nei prossimi turni. Il tecnico di Fiumaretta ha però azzeccato i cambi necessari per risvegliare l'orgoglio biancorosso.
E così, il combattivo Accardo, l'ottimo Cornacchia ed il puntuale Bracci (foto) hanno permesso, con Dal Poggetto e Iannello, ai santacrocesi di rimettere in piedi la gara.
Hanno segnato prima Alderotti di testa e poi Bracci sulla respinta del giovane portiere Simoncini sul calcio di rigore di Falchini.
Bravo Bracci a coordinarsi perfettamente in un frangente delicatissimo e ad insaccare.
Il 3-3 non ha placato lo spirito combattivo delle due compagini, uscite tuttavia abbastanza soddisfatte per il punto conquistato che permette loro di restare dietro alla capolista Livorno, dominatrice incontrastata del girone B dell'Eccellenza.
La Cuoiopelli ha corso un serio rischio ma ha rimediato con un opportuno atteggiamento nell'ultima parte di gara.
Sugli esterni difensivi, però, i conciari hanno sofferto e, tranne Accardo, non è stato un compito agevole per Boghean, Martinelli e Iannello.
Anche Balduini è stato più volte in difficoltà.
Alderotti ha retto a dovere realizzando anche il gol del 2-3. Il campo da gioco ha penalizzato Martini ed altri compagni di reparto come Borselli e Zocco.
Rossi non ha avuto particolari spunti e capitan Pirone è un po' calato alla distanza dopo un buon primo tempo.
Al “Falco” ha dato una mano Bracci, al suo secondo gol in due turni.
Frizzante Dal Poggetto e determinante Cornacchia, gran lottatore ed “anima” della Cuoio nel corso di una perentoria rimonta.

Marco Lepri

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account