29 Settembre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

SALE LA RABBIA DEI TIFOSI DELL´ARNO. "LUPI" ACCUSATI DI ALTO TRADIMENTO

13-05-2014 22:03 - News Generiche
Non va giù la sconfitta dei biancorossi che ha condannato i "cugini".
Cresce la rabbia tra i simpatizzanti e sostenitori della Imballplast Castelfranco che accusano i "cugini" dei Lupi di non aver dato il massimo nella gara casalinga contro Monterotondo.
Una partita che, se vinta dai biancorossi, avrebbe permesso all´Arno (vincente invece per 3-2 contro la capolista Reggio Emilia) di salvarsi nell´ultima giornata.
Tra le 2 frazioni pare proprio che adesso sia scesa una cortina di freddezza dopo la pubblicazione di alcuni post al vetriolo su facebook.
A calmare gli animi ci pensa Davide Volterrani, direttore sportivo dell´Arno Castelfranco che si fa portavoce del suo club: "La società non accusa nessuno perché centrare la salvezza dipendeva esclusivamente da noi. Abbiamo giocato una pessima prima parte della stagione e solo dopo siamo riusciti a trovare il nostro vero potenziale. Sotto la gestione di Volterrani Cristiano prima e soprattutto di Mattioli poi, abbiamo dimostrato di essere una squadra che merita e meritava di stare in B1.
A Reggio Emilia la capolista di Cantagalli non ci ha regalato nulla e ci siamo dovuti sudare la vittoria conquistando 2 punti che speravamo ci bastassero per salvarci. Invece non è andata così. Comunque il risultato al PalaParenti un po´ me lo aspettavo.
Ora ci prendiamo qualche giorno di riposo nell´attesa di conoscere se saremo ripescati e solo allora decideremo se beneficiarne.
Siamo una realtà da B1, abbiamo conquistato 26 punti sul campo in un girone a 12 squadre, arrivando a pochissimi punti di distanza da squadra ben più blasonate di noi".
In diversi si sono lamentati del fatto che i santacrocesi sono entrati in campo con "una formazione sperimentale e composta dai giovani" lasciando in panchina atleti di comprovata esperienza come il palleggiatore Marco Nuti, (per altro di Castelfranco) o l´opposto Sabatini presente solo in alcuni momenti della gara, peraltro nell´inedito ruolo, per lui, di schiacciatore.
"I Lupi potevano anche perdere, venivano da un finale di stagione con molte ombre, ma se lo avessero fatto con la formazione titolare nessuno avrebbe avuto niente da recriminare".
E pensare che i due club durante l´anno hanno effettuato diverse amichevoli e degli allenamenti congiunti e i rapporti sembravano più che amichevoli. O forse no.
Voci di corridoio parlano di un credito che i santacrocesi avrebbero ancora in sospeso con i castefranchesi e il risultato di sabato è stata una sorta di vendetta.
Alla fine però a perdere è il rapporto di buon vicinato: quello che poteva essere una fratellanza sportiva da coltivare anche in future adesso si carica di accuse e veleni che saranno difficili da dimenticare.
I Lupi perdono una trasferta a chilometro zero e l´Arno riparte dalla B2. Mister Mattioli non cede alla polemiche e su facebook ringrazia tutto lo staff e la sua squadra "che non si è mai arresa davanti a mille difficoltà, che è uscita a testa alta da questa battaglia molto più di altre che hanno finito il campionato nel più completo anonimato".

Fonte: Stefania Ramerini - La Nazione

Nella foto di Veronica Gentile: il muro dell´Arno in azione nell´ultimo derby di campionato giocato al PalaParenti nel febbraio scorso.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account