19 Maggio 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

UNA FESTA ECCEZIONALE. FESTEGGIATI I 30 ANNI DELLA "FOSSA DEI LUPI". GRANDE IL D.J. DANIEL BURALLI E INCREDIBILE IL SUCCESSO DEL MAESTRO ROBY IN CONCERTO.

27-03-2008 - News Generiche
E´ stato un successo annunciato ed è andata come gli organizzatori si attendevano, vale a dire con la grande riuscita della serata.
Al capannone de "La Lupa" sonoo intervenute le due squadre concittadine di A2: la Codyeco Lupi e la Biancoforno. Al completo le donne e con qualche defezione i maschi. Ragazzi e ragazze con i rispettivi staff tecnici.
Circa 130 le persone presenti.
La "Fossa dei Lupi" ha ricordato il suo trentennale (che scadeva nel 2007) con tre mesi di ritardo ma, ha fatto combaciare il tutto, con l´annunciata "festa biancorossa di primavera", rivolgendo i migliori auspici alle ragazze impegnate nella lotta per la salvezza ed ai "Magici" chiamati a centrare i play-off e ad onorarli nel miglior modo possibile. L´organizzazione è stata curata dai soliti, infaticabili organizzatori con la massima attenzione. I presenti si sono divertiti e ancora una volta gli asssenti hanno avuto torto visto il clamoroso e caloroso successo ottenuto dal Maestro Roby che ha "ricantato" Pupo, con la bravura di sempre, dedicando anche un brano di Julio Iglesias e uno di Lucio Battisti al pubblico presente.
Ha diretto Lemar e anche Busso ha fatto la sua parte. Premi per tanti tifosi distintisi nei 30 anni della "Fossa", per la presenza, l´attaccamento e la dedizione alla causa.
Rose rosse per le ragazze del Biancoforno con la campionessa Sabrina Bertini sul palco ad introdurre le compagne di squadra.
Il tecnico Enzo Valdo ha parlato per la Codyeco Lupi e Patriarca ha ricevuto la medaglia col titolo di "Guerriero in campo".
Medaglie anche per i principali esponenti della "Vecchia Fossa" e per quelli dei G.A.S. che non hanno mancato di sottolineare l´evento con gli immancabili botti.
Il Maestro Roby si è di nuovo rivelato un grande trascinatore ed un protagonista di primo piano. Ottimo il d.j. Daniel Buralli in consolle.
Alla fine, senza preavviso, "Marcone di Ponsacco" ha chiamato tutti fuori per uno spettacolo pirotecnico organizzato in extremis con ben 170 "lanci" nella notte di festa. Questo è stato l´epilogo di una serata riuscitissima e di una festa biancorossa che la "Fossa" ha sicuramente meritato. (Cronache Biancorosse)

Realizzazione siti web www.sitoper.it