01 Dicembre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

VENT'ANNI DI TIFO, SOLDI, VIOLENZE E RAZZISMO
(Il personaggio) Tra calcio e cronaca - L'omicidio.

08-08-2019 09:46 - News Generiche
Una lunga, dolorosa processione di parenti, amici e, soprattutto tifosi.
Richiamati da ogni parte di Roma e, nelle prossime ore, dai luoghi di vacanza.
Fabrizio Piscitelli, al secolo Diabolik, non faceva parlare di sè da un pò, ma il suo "esempio" - un tifo tosto, sempre politicamente scorretto, in molte occasioni sfociato nella violenza e nell'antisemitismo - era ancora vivo negli ambienti ultras.
A maggio scorso, quando una bomba carta esplose davanti alla sede degli Irriducibili, fu lui a parlare a nome della comunità, da "grande vecchio" mai passato di moda.
La "carriera" di Piscitelli comincia più di vent'anni fa, quando la sua figura emerge al vertice degli Irriducibili, insieme a quelle di Fabrizio Toffolo e Yuri Alviti.
Per anni sono i padroni incontrastati della Curva Nord, il loro tifo si impone in Italia, e all'estero, spesso con azioni che fanno scalpore, come quando nel 2000 durante Lazio-Bari espongono il famigerato "Onore alla tigre Arkan", l'omaggio al criminale serbo Zelijko Raznjatovic.
Sotto la gestione Cragnotti, che gli concede lo sfruttamento commerciale dei prodotti ufficiali della Lazio, gli Irriduciabili accumulano fortune, arrivando a quotare in Borsa il loro brand.
Con l'avvento di Lotito -, comincia il declino. Del gruppo e dei suoi animatori.
L'arresto di Piscitelli e Toffolo per il tentativo di scalata al club nel 2006, sfociato in una condanna per tentata estorsione, è una botta durissima per tutto il movimento.
Ma dopo anni di oblio, da qualche tempo gli Irriducibili hanno ricominciato a far parlare di sè.
Sempre alla stessa maniera: i manichini giallorossi impiccati a pochi metri dal Colosseo, gli adesivi di Anna Frank lasciti in Curva Sud, gli agguati ai tifosi stranieri in pieno centro.

La parola: IRRIDUCIBILI
Gli Irriducibili, gruppo leader del tifo laziale, nascono nel 1987, quando un gruppo di ultrà biancocelesti decide di affrancarsi dagli Eagles Supporters, che allora gudavano la Curva Nord.
Politicamente schierati a destra, in poco tempo acquisiscono il controllo della Curva.
Negli anni si sono contraddistinti anche per numerosi episodi di violenza e manifestazioni razziste.

Fonte: Alessandro Catapano - La Gazzetta dello Sport

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account