16 Maggio 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

I "LUPI" CEDONO MA LA CURVA E' GRANDE

22-12-2018 22:57 - News Generiche
L' hanno definito il "Classico", il big-match fra Santa Croce e Spoleto e non hanno sbagliato.
E' un incontro sentito, tra due squadre di tradizione e di rango.
Per la terza volta consecutiva, in questo 2018 agli sgoccioli, hanno vinto i gialloblù di Luca Monti.
Dopo il "double", nei quarti di finale play-off della passata stagione, stasera gli umbri hanno esultato di nuovo.
Ha perso la Kemas Lamipel sul campo ed hanno vinto i tifosi biancorossi sugli spalti.
Da Spoleto non è arrivato nessuno, salvo qualche fidanzata degli atleti, ma questo non fa testo.
"Dove sono gli ultrà" - hanno chiesto a gran voce, quelli della Curva, senza mai avere nessuna risposta.
Aveva ragione Tommy, in settimana, quando affermava che loro sarebbero rimasti tutti davanti alla televisione. E così è stato.
Tifo di livello anzi, un grande tifo, senza mai mollare, fino alla fine. Veramente bravi tutti, quelli del "settore caldo", complimenti.
Due ore e passa cantando a diritto, dando una notevole carica quando i "Lupi" erano avanti e sostenendoli quando erano sotto.
Tutto era iniziato alle 18 con la coreografia (riuscita a metà) ma sempre da promuovere, per il bel disegno di Fajo che riproduceva lo stemma di Santa Croce (nella foto di Angelo Cavallini), dall'alto in basso, per tutta l'altezza della Curva.
Un'altra bella iniziativa, una testimonianza di un attaccamento che non ha pari in questa categoria.
Il quinto tie-break consecutivo non ha portato fortuna ai “Lupi”, sconfitti dalla Monini.
Kemas Lamipel, per due volte in vantaggio, prima sull’1-0 e poi sul 2-1, ma riacciuffata dagli umbri, pronti poi a chiudere vittoriosi al quinto set per 11-15.
Non è un bel Natale quello dei biancorossi di Totire attesi ora dal derby di Livorno, per Santo Stefano e, dalla prima di ritorno, in casa, sabato 29 con Lagonegro.
Questa stagione in corso sarà particolarmente dura per i santacrocesi, i quali hanno visto svanire stasera la possibilità di partecipare alla Coppa Italia, piazzandosi fra le prime quattro.
Sarà un'ardua impresa, ottenere questo piazzamento anche a fine marzo, viste le caratteristiche di squadra.
Tuttavia nessuno (squadra, società e tifosi) dovrà sottrarsi alla lotta, compattando l’ambiente, perché partecipare alla A2 d’élite 2019-20 diventa ora inderogabile e sarà come scalare una montagna.
Nel primo e nel terzo parziale i conciari hanno giocato bene e, nelle file di casa, ha ben debuttato il libero Daniele Ferraro, al suo primo incontro in carriera in A2.
Wagner ha vinto di tre lunghezze il duello con Padura Diaz (27-23), calando però nella seconda parte di gara, dopo aver inciso a lungo.
La correlazione muro-difesa dei gialloblù ha però vanificato i tentativi della Kemas Lamipel, passata in vantaggio per 17-15 nel quarto set.
Qui i “Lupi” hanno accarezzato il sogno di chiudere per 3-1 ma, la troppa frenesia ed uno strisciante nervosismo, accomunati alla tensione di gara, hanno finito per rivelarsi un boomerang.
Con pazienza gli oleari hanno agguantato il 2-2 sospinti da Rosso e Padura Diaz, imponendosi pure al tie-break.

Lemar


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account